Per molte donne avere i cappelli mossi è un sogno e può diventare un’impresa. Con questi consigli il desiderio di avere capelli ondulati, però, può diventare realtà.

capelli ricci con la piastraCapelli ricci con la piastra

Lavare i capelli con uno shampoo volumizzante e asciugarli perfettamente con il phon a testa in giù. Applicare un prodotto per lo styling leggero e dividere i capelli in ciocche larghe circa 5 cm e spesse 3-4 cm. Con la piastra basterà prendere una ciocca in diagonale e arrotolarla con un movimento di 180° prima in avanti e poi indietro. Una volta fatta la procedura su tutti i capelli bisognerà fissare il risultato con il phon a freddo e con un prodotto specifico.

Capelli ricci con il ferro

Scegliere il diametro del ferro a in base al risultato che si vuole raggiungere: grande per ricci larghi e piccolo per ricci stretti. Dividere quindi i capelli in ciocche e avvolgere ognuna a spirale intorno alla barra del ferro. Un consiglio è quello di lavare i capelli il giorno prima e non tenere troppo i capelli arrotolati sul ferro per evitare che si brucino.

Capelli ricci con le trecce

Se non si vogliono rovinare i capelli con il calore si possono fare delle treccine. Basterà lavare i capelli prima di andare a dormire e asciugarli con un asciugamano giusto per tamponare l’acqua in eccesso. A questo punto è necessario realizzare una o più trecce a seconda del movimento che si vuole dare alla chioma. Asciugare quindi le radici con il phon. Al mattino sciogliere le trecce e dare volume Capelli ricci con i bigodiniusando un diffusore.

Capelli ricci con i bigodini

Il metodo classico è senza dubbio quello dei bigodini: per ricci e onde al top, lavare i capelli con uno shampoo volumizzante e applicare un prodotto per lo styling. Quindi dividere la chioma in ciocche, arrotolare i bigodini procedendo verso l’interno, dalla punta alla radice e fissare il tutto con le forcine.