La febbre in un neonato desta sempre nei genitori ansia e apprensione. Misurare la temperatura ad un bambino così piccolo, inoltre, può portare a dubbi ed incertezze. Ecco alcuni consigli su come si misura correttamente la febbre al neonato e quali dispositivi usare.

misurare la febbre ad un neonatoIl termometro

Lo strumento di misurazione della febbre per eccellenza resta il termometro. Per i neonati sono consigliati due tipi di termometro:
Termometro digitale elettronico a cristalli liquidi: il tempo di misurazione è più veloce del classico termometro e viene emesso un segnale acustico non appena raggiunta la temperatura del neonato.
Termometro auricolare: a raggi infrarossi da usare all’interno della cavità auricolare è uno strumento rapido per misurare la febbre nei bambini. E’ però un pò impreciso ed è consigliabile dai 2 anni in su.

Come misurare la temperatura

1. Misurazione rettale: per misurare la febbre al neonato in via rettale è consigliabile, dopo aver disinfettato con un po’ di alcol il termometro, mettere un po’ di vaselina sula punta del termometro e inserirla nel sederino per circa 2 cm.
2. Misurazione ascellare: comoda e precisa, basta assicurarsi che la punta del termometro sia ben a contatto con la pelle e inserita nel cavo ascellare.misurazione temperatura bambini

Quando misurare la febbre

E’ consigliato misurare la temperatura sempre agli stessi orari e in particolare al mattino presto, verso le 7.00, e poi a intervalli regolari intorno alle 12.00 e alle 19.00. È importante misurare la febbre prima dei pasti, per evitare che un più elevato afflusso di sangue nei vari distretti possa falsare la misurazione.