L’influenza è sempre dietro l’angolo nei mesi autunnali e invernali. Le temperature, l’umidità, i luoghi chiusi e riscaldati sono tutti elementi che favoriscono il proliferare i batteri delle influenze.
Oltre alla prevenzione e alle medicine, esistono dei modi per contrastare l’influenza anche a tavola. Ecco quali cibi mangiare per prevenire o curare l’influenza.

 

influenza: cosa mangiare?La prevenzione a tavola è sempre possibile

Quando inizia l’autunno, sarebbe bene cominciare a pensare a come difendersi dall’influenza, per alzare le proprie difese immunitarie. Un’ottima abitudine è quella di bere del succo di limone con acqua calda, tutti i giorni appena svegli.
A pranzo e a cena, poi, non possono mancare mai le vitamine, soprattutto la vitamina C. Quindi, ad ogni pasto, è indispensabile mettere in tavola almeno due porzioni tra frutta e verdura, prediligendo gli agrumi in ogni loro forma.

Cosa mangiare con l’influenza

Quando ormai il mal di gola si fa sentire, la tosse non lascia dormire e la febbre sale, non c’è più spazio per la prevenzione ma occorre curare.
Oltre alle medicine, classiche, omeopatiche o fitoterapiche, si può aiutare la guarigione anche a tavola. Ecco un elenco di cibi che, se assunti durante l’influenza, possono accelerare il processo di guarigione:

  • l’aglio, aiuta a tenere lontani i virus ed i batteri grazie all’allicina che contiene;
  • lo zenzero che può essere aggiunto, tagliato molto sottile, a qualsiasi piatto, aiutando ad eliminare il mal di gola;
  • la lattuga. Grazie al suo alto contenuto di vitamina C aiuta a contrastare i sintomi dell’influenza. Inoltre, gli effetti rilassanti della lattuga, favoriscono il riposo che, a sua volta, accelera la ripresa fisica.