In merito alla discussione sulla riforma sanitaria avvenuta in Consiglio Regionale, pare che sia arrivata la prima conferma riguardo l’inserimento della marijuana terapeutica per i malati della Lombardia. Secondo quanto proposto dal Movimento Cinque Stelle, l’obiettivo più importante non è solo quello di consentire la distribuzione di farmaci cannabinoidi, ma che la relativa spesa da parte dei cittadini sia a carico del servizio sanitario regionale.

Inoltre, è stata richiesta l’immediata sperimentazione del farmaco in alcuni centri lombardi con pazienti malati di SLA e sclerosi multipla. La richiesta ha riscosso grande successo, ottenendo ben 53 “sì” e solamente 13 “no”. Anche il governatore della lega, Roberto Maroni, avrebbe approvato l’invito. Il no è pervenuto da parte del centro destra, ovvero Fuxia People, Forza Italia, Fratelli D’Italia e Ncd. Non resta che attendere per scoprire se la marijuana terapeutica sarà legale anche in Lombardia.