Galeotto fu il verme che si impossessò del sushi! Esattamente, grazie ad un verme si sta iniziando a pensare ad una possibile cura contro il cancro: questa è la novità che arriva direttamente dal Giappone e che potrebbe aiutare i medici a prevenire futuri casi di tumore. Un verme nematode che si può annidare nel pesce crudo e aggredire l’intestino umano, è in grado di rilevare la presenza del cancro nell’urina dei pazienti: da questa scoperta gli scienziati vogliono trasformare il risultato di questo studio in un nuovo test diagnostico capace di individuare la malattia in uno stato iniziale.

La decisione di indagare sulle capacità di questo parassita è stata presa quando i ricercatori si sono imbattuti in un uomo di 63 anni a cui era stata riscontrato nell’intestino la presenza di uno dei parassiti più diffusi del pesce trasmissibile all’essere umano se viene mangiato crudo. Questo verme aveva aggredito una zona particolare dell’intestino che si è rivelato poi oggetto di invasione del tumore. Che sia una svolta decisiva nel campo della medicina? Lo scopriremo sicuramente nei prossimi anni.