Le mascherine, in precedenza utilizzate quasi ed esclusivamente a livello professionale, sono diventate negli ultimi tempi utilizzate quotidianamente da milioni di persone nel mondo sia per gli obblighi imposti dai governi che per proteggere sé stessi e gli altri dalla diffusione del virus covid 19 che ha colpito una grossa parte della popolazione mondiale.

Tante aziende, sia di piccole che di grande dimensioni, hanno cominciato la produzione mascherine diversificando la loro produzione per andare incontro alle esigenze di tante persone che nel mondo vogliono proteggersi dal nuovo corona virus.

A riguardo dell’utilizzo delle stesse e della reale necessità le opinioni sono piuttosto contrastanti e, fra show televisivi e organi d’informazione, abbiamo assistito spesso a dibattiti di esperti che consigliavano o meno l’utilizzo delle stesse mascherine.  Viene detto che le mascherine vadano indossate obbligatoriamente qualora si presentino dei sintomi di problematiche a livello respiratorio, ma in altri casi non è ancora ad oggi chiaro se sia un bene oppure no utilizzarle.

Molti esperti sostengono che le mascherine debbano essere utilizzate da chi è portatore del virus evitare che il virus si diffonda alle altre persone; per le persone sane invece non sarebbe necessario indossarla ma basta mantenere la distanza di sicurezza di un metro e mezzo dalle altre persone.

Per capire meglio a cosa servano le mascherine protettive, bisogna prima capire come è fatto e come si propaga il corona virus covid 19: il covid 19 ha dimensioni di circa 150 nanometri di diametro e viene trasmesso principalmente tramite gocce che provengono dal naso o dalla bocca quando si respira, quando si starnutisce e si tossisce o quando si parla con altre persone. Il problema è che queste goccioline possono propagarsi anche a distanza, ad esempio con uno starnuto si può arrivare fino a 4 metri (e quindi in questo caso non basterebbe la distanza minima di 1,5 metri).

Dati gli alti livelli di diffusione e il fatto che questo virus si propaga anche a distanza, viene da dire che l’utilizzo della mascherina sia necessario non solo per chi abbia già contratto il virus e vuole evitare che si propaghi, ma che è sempre meglio utilizzarla anche da parte di chi non è infetto e vuole proteggere se stesso (e anche gli altri qualora lo contraesse senza saperlo).

Oltre che in merito all’utilizzo o meno delle mascherine, accesi dibattiti ci sono stati anche per quanto riguarda il come utilizzarle: è infatti molto importante utilizzarle nel modo corretto, evitando di utilizzare oltre i tempi consigliati quelle che possono essere riutilizzate e rispettando precise regole a livello di igiene sia prima di utilizzarle che quando si decide di non utilizzarle più o buttarle via. Prima di utilizzarle è infatti molto importante non toccare la parte esterna con le mani in quanto si corre il rischio poi di contagiarsi quando la si rimuove; allo stesso tempo bisogna sempre indossarla nel modo corretto per evitare che possa diventare la mascherina stessa una fonte di trasmissione del virus.