L’adenoma surrenale, o surrenalico, è una delle forme più comuni di tumore al surrene. L’incidenza nella popolazione è piuttosto rara, tanto che si stima che i tumori al surrene interessino 1-2 casi su un milione di persone. Rispetto ad altre forme di tumore ai surreni, l’adenoma surrenale è una forma benigna legata ad un aumento della produzione di ormoni surrenalici.

Che cos’è il surrene

Il surrene, o ghiandola surrenale, è un piccolo organo posto al di sopra del polo superiore di un rene: proprio per questo motivo le due ghiandole prendono questo nome. I due organi sono formati da diverse componenti, adibite a funzioni diverse.

La parte centrale di un surrene, detta midollare, è adibita alla produzione di adrenalina e noradrenalina, mentre la parte esterna – detta corticale – produce altre sostanze, come: aldosterone, cortisolo, ormoni androgeni ed estrogeni.

Che cos’è l’adenoma surrenale e come si manifesta

Nonostante l’incidenza nella popolazione sia piuttosto bassa (soltanto 1-2 casi su un milione di persone), i tumori al surrene non vanno assolutamente sottovalutati, dal momento che si presentano sotto forme differenti e con diverse entità.

I tumori al surrene possono essere sia benigni che maligni: generalmente, quando si tratta di questi ultimi casi, essi si presentano sotto forma di metastasi originate da tumori maligni in altre parti del corpo (come mammella o polmoni), dal momento che è molto rara l’origine delle metastasi stesse nella zona surrenalica.

La forma più comune di tumore al surrene è l’adenoma surrenale o surrenalico, che caratterizza la forma meno invasiva e, nella maggior parte delle volte, anche poco riconoscibile di tumore. A meno che il tumore non sia di grosse dimensioni, infatti, il paziente non si rende conto di avere un adenoma, data la sua composizione.

Di solito l’adenoma surrenale può manifestarsi attraverso la sindrome di Cushing, che consiste in una eccessiva produzione di cortisolo, che può portare a diabete o osteoporosi. Altra forma di adenoma surrenale è il morbo di Conn, caratterizzato da una produzione di aldosterone che, in dosi eccessive, porta a ipertensione.

Adenoma surrenale: diagnosi e cura

Essendo un tumore difficile da riconoscere se non con un esame specifico, la diagnosi degli adenomi surrenalici avviene, nella maggior parte dei casi, casualmente: nell’ambito di un esame di tutt’altro tipo – come una TAC – si può scoprire la presenza di un tumore alle ghiandole surrenali. Dopo le indagini strumentali, come ecografia e TC addominale, è necessaria – naturalmente – una biopsia per verificare la presenza del tumore.

Non è necessario asportare il tumore benigno, se esso non causa problemi o produzioni eccessive ormonali che potrebbero compromettere il normale funzionamento dell’organismo. Ovviamente, il tumore va tenuto sotto controllo con un numero maggiore di ecografie; nel caso in cui l’adenoma surrenale causi problemi, è necessario l’intervento di asportazione chirurgica.