Alimentazione Sana per i Bambini

In tutto il  mondo occidentale, esiste un serio problema alimentare nei bambini che li porta a percentuali incredibili di sovrappeso o obesità. Alla base ci sono abitudini alimentari assolutamente errate e scarso movimento. Le conseguenze possono essere anche piuttosto gravi nel lungo periodo. Come realizzare una alimentazione sana nei bambini?

Abitudini alimentari nella famiglia

Non è certo colpa dei bambini se la loro alimentazione è sbagliata. Non si vedono bambini che vanno al supermercato o nei negozi ad acquistare alimenti da soli, evidentemente mangiano ciò che i genitori comprano o ciò che viene dato loro da nonni, zii, parenti.

I bambini sono, in realtà, l’espressione degli adulti che li accudiscono, non fanno altro che seguire l’esempio che viene loro dato e si alimentano con quello che c’è in casa, anche approfittandone in vari modi, attraverso capricci e quant’altro.

Molto spesso i genitori hanno abitudini alimentari non propriamente sane e il bambino segue le stesse modalità dei genitori. Capita sovente di notare come genitori in sovrappeso o addirittura obesi siano in compagnia di figli altrettanto con problemi di peso.

Questa è la dimostrazxione lampante di come cattive abitudini alimentari degli adulti si riflettano in maniera diretta sui figli. Il fenomeno è notevole, tanto che le autorità stimano che il 30% e più dei bambini italiani abbiano problemi di sovrappeso o obesità.

Come determinare se il bambino ha questi problemi di peso? Attraverso la valutazione del Percentile che il Pediatra potrà determinare, si comprende se il peso, in base all’età e all’altezza del bambino, resta in un range di normalità oppure, al contrario, sfocia in un peso eccessivo. E’ un dato oggettivo, scientifico non discutibile. 

Una volta determinato il sovrappeso del bambino, occorre lavorare in sinergia tra Pediatra e genitori per contrastrare questo problema. Tieni conto che un bambino in sovrappeso o obeso, se non corretto e riportato alla normalità, ha un alto rischio di sviluppare da adulto patologie come il diabete o problemi cardiovascoilari e di altro genere, anche seri.

Come alimentare in modo sano il bambino

La prima cosa da fare è modificare le abitudini della famiglia. Questo vuole dire prendere consapevolezza di qual è la vera alimentazione sana, comprare le cose giuste, evitando di portare a casa alimenti troppo carichi di zuccheri, di grassi anche occulti e cucinare in maniera altrettanto sana.

Mettere alla base dell’alimentazione frutta fresca, verdure e legumi, limitare la carne che comunque non deve mancare al bambino, è importante per la sua crescita per l’apporto di vitamina B12 soprattutto e per le proteine indispensabili che non sono disponibili in altri alimenti.

Nel cucinare gli alimenti evita il fritto e le cotture in padella a favore del lesso, della cottura al vapore e al forno, anche a microonde, perchè no. Ovviamente un cibo cucinato in modo sano perde tutto il suo valore se viene condito in modo troppo ricco, con troppo sale, grassi, olio eccetera.

Non si deve rinunciare al gusto ma questo può essere dato al cibo in modo sano attraverso diverse spezie. Mangiare Sano non deve essere percepito come una cosa punitiva dal bambino come da nessun altro.

Insegna al tuo bambino che merendine, torte, dolci, patatine, pop corn possono essere consumati ma soltanto come eccezione, non possono far parte dell’alimentazione quotidiana, quindi non privare del tutto il bambino di questi cibi ma proponiglieli, ad esempio, nell’ambito di eventi, la domenica o alle feste di compleanno eccetera. 

Il bambino percepirà questo e lo accetterà se ha delle alternative. Sostituisci alimenti non sani sulla tavola con altri che invece lo sono. Fai trovare sul tavolo della frutta fresca che sai che il bambino gradisce, dagli succhi di frutta, possibilmente senza zuccheri aggiunti, al posto delle bibite zuccherate e gasate o ancora meglio centrifugati e Smoothies.

Il bambino si abituerà al nuovo modo di mangiare se tutta la famiglia lo adotterà, quindi i genitori hanno un ruolo fondamentale, così come tutti gli altri componenti della famiglia, parenti compresi.