I brufoli esagerati possono spuntare in qualsiasi parte del corpo, ma spesso compaiono in alcuni punti in particolare, come per esempio l’inguine o la schiena. Quando ci riferiamo alla definizione di brufoli esagerati, non dobbiamo pensare a delle dimensioni molto più preoccupanti rispetto alle altre formazioni di questo tipo.

Dal punto di vista medico infatti quello che preoccupa non sono le dimensioni. Diciamo che i brufoli giganti o brufoli esagerati si differenziano dagli altri perché sono più antiestetici e alcune volte possono essere anche più dolorosi.

Che cosa sono i brufoli

I brufoli corrispondono alla formazione di bolle sulla pelle, che possono interessare varie parti del corpo. All’interno di queste bolle viene racchiuso il sebo in eccesso. Il sebo in eccesso si forma quando la pelle è ostruita e non riesce ad espellere le particelle di grasso.

A differenza di quanto si possa pensare, la formazione del sebo rientra in un processo fisiologico, perché, in quanto sostanza grassa, il sebo rende la pelle più liscia e più morbida. La formazione del sebo in eccesso causa la comparsa di brufoli.

Le caratteristiche dei brufoli esagerati

Esiste una dimensione che si può considerare standard per i brufoli? In realtà non è possibile rispondere con certezza a questa domanda, perché, come abbiamo specificato anche precedentemente, il concetto di brufolo gigante o esagerato è molto soggettivo.

A dire il vero le forme di acne diffuse nella pelle possono essere molto differenti. Per esempio c’è il caso in cui l’acne si manifesta con la comparsa di brufoletti rossi vicini. Altri casi invece possono comportare la comparsa di brufoli bianchi anche piuttosto distanti.

Le cause dei brufoli esagerati

Ma perché compaiono i brufoli esagerati? Qualunque sia la causa, bisogna evitare assolutamente la spremitura dei brufoli esagerati, perché tutto ciò potrebbe portare ad un’infiammazione della pelle, con la possibilità che rimangano anche dei segni visibili sulla cute.

Per quanto riguarda le cause, queste possono essere tante. Innanzitutto vanno considerate le condizioni dell’alimentazione. La pelle risente molto di ciò che consumiamo. Per esempio i brufoli di dimensioni anomale possono comparire anche in seguito al consumo di eccessivi cibi grassi oppure troppo dolci o zuccherati oppure se consumiamo troppi insaccati o alimenti fritti. Tutti questi cibi contengono molti grassi, che possono favorire la produzione eccessiva di sebo.

A volte si tratta invece di problemi ormonali. Ci sono dei momenti particolari nella vita di una persona che comportano proprio dei cambiamenti ormonali evidenti. Basti pensare all’adolescenza, alla gravidanza, alla menopausa. In tutte queste fasi della vita si attraversano dei cambiamenti ormonali che possono portare anche alla comparsa di brufoli esagerati.

Un’altra causa si può individuare nell’avere una pelle grassa e impura, non ben idratata. A volte anche lo stress può causare la comparsa di brufoli, quando esso è eccessivo. Infatti lo stress provoca un aumento del cortisolo, un ormone che stimola le ghiandole sebacee a produrre più sebo. La conseguenza è proprio la comparsa dei brufoli giganti.

I rimedi

Quando si ha a che fare con la comparsa di brufoli esagerati, che ricorrono spesso sulla pelle, occorre rivolgersi ad un medico, in particolare ad uno specialista dermatologo, che può valutare bene la situazione e arrivare anche ad una diagnosi del problema.

È proprio il medico che fornisce l’approccio giusto per trattare questo argomento. Normalmente il medico dà dei consigli che riguardano soprattutto la pulizia della pelle. Nei casi in cui riscontra degli episodi gravi di infiammazioni, può prescrivere pure delle creme o delle pomate da applicare a livello topico.

Tuttavia il problema spesso riguarda la presenza di pelle grassa che negli individui è più soggetta alla formazione di brufoli. Quindi il medico può suggerire di fare molta attenzione alla pulizia e alla detersione della pelle, in particolare sul viso e in tutte quelle zone in cui il corpo può essere più soggetto alla formazione dei brufoli esagerati.

Per esempio il dermatologo può consigliare l’uso di prodotti a pH neutro, che sono specifici per la pelle grassa. Si tratta di prodotti non aggressivi, molto delicati, che possono da un lato stimolare le difese naturali della pelle e dall’altro possono evitare che per esempio insorga una produzione di sebo eccessiva.

I rimedi naturali contro i brufoli esagerati

Ci sono anche dei rimedi naturali che si possono adottare per riuscire a contrastare la formazione dei brufoli esagerati. Il consiglio comunque è sempre quello di chiedere il parere del medico, prima di affidarsi a rimedi casalinghi.

Bisognerebbe infatti sempre chiedersi prima come possa reagire la nostra pelle all’applicazione di alcuni rimedi, anche se questi sono “naturali”.

Alcuni per esempio si affidano all’applicazione del bicarbonato di sodio per ridurre la dimensione dei brufoli. In genere il bicarbonato preso nella misura di un cucchiaino si unisce ad un altro cucchiaino d’acqua, in modo da formare una pastella consistente ed omogenea. Poi il composto ottenuto va applicato sul brufolo gigante e tenuto almeno per 15 minuti. In ogni caso tieni presente che questo rimedio non andrebbe applicato più di due volte al giorno, perché si rischia che la pelle si secchi troppo.

Altri utilizzano il succo di limone e l’aceto bianco. Non si tratta di due ingredienti da mettere insieme, ma di due sostanze da usare separatamente sempre applicandole sul brufolo. È sufficiente bagnare un batuffolo di ovatta e poi sfregarlo sul brufolo per qualche minuto.

In caso di infiammazioni e della comparsa di rossori e gonfiori, c’è chi utilizza degli impacchi di ghiaccio, ma in questo caso consigliamo sempre il ricorso al dermatologo per sapere il da farsi.

Un altro rimedio naturale che viene utilizzato, fra le soluzioni erboristiche, è rappresentato dall’olio di rosa mosqueta. È un olio essenziale che ha delle proprietà rigeneranti, perché contiene acido linoleico, acido oleico e vitamina A.

L’olio di rosa mosqueta è perfetto anche per alleviare i segni che possono comparire sulla pelle in seguito ad un episodio di acne. Se ne dovrebbero applicare alcune gocce, massaggiando per bene sulla cute, fino a quando l’olio non viene assorbito completamente. Preferibilmente questo olio essenziale andrebbe applicato sia la mattina che la sera. Il prodotto si conserva in frigorifero, per fare in modo che rimangano intatte le sue proprietà.