I chicchi di caffè verde sono diventati sempre più popolari tanto che, oggi vengono venduti addirittura sottoforma di integratori.

Ad essi sono ricollegabili infatti molti benefici per la salute, dalla protezione del cuore alla riduzione del rischio di malattie neurologiche, agli effetti anti-invecchiamento e altro ancora. Secondo alcuni studi il caffè verde può essere molto utile per coloro che non hanno problemi ad assumere la caffeina.

Il potere antiossidante

I chicchi del “green coffee” sono ricchi di antiossidanti, a condizione che non siano sintetizzati industrialmente. Questi potenti antiossidanti aiutano a ridurre gli effetti dannosi dei radicali liberi nocivi per il nostro corpo e aiutano a sostenere la salute generale del corpo. Diversi studi hanno confermato che i chicchi di caffè verde, acquistati semplicemente tostati e dunque non trattati contengono acido clorogenico (CGA) puro al 100%. Si tratta essenzialmente di un ricavato dell’acido caffeico con forti proprietà antiossidanti.

Molti esperti ritengono che il danno da radicali liberi sia un fattore scatenante di una serie di malattie, tra cui il cancro e l’aterosclerosi. Gli antiossidanti come quelli che si trovano nei chicchi di caffè verde possono giocare un ruolo importante nella gestione o nella prevenzione non solo di alcuni tumori e malattie cardiache, ma anche del morbo di Alzheimer, della degenerazione maculare, delle condizioni correlate all’artrite e altro ancora.

Favorisce la perdita di peso

I chicchi di caffè verde sono diventati molto noti per la loro capacità di agevolare la perdita di peso. Non essendo possmile un dimagrimento miracolosamente celere, scientificamente è stato provato che una bevanda al caffè verde (o degli integratori) possa migliorare i risultati nella perdita di peso. Il tutto purché si segua una dieta sana e si faccia regolare esercizio fisico.

Questo beneficio dipende da una sostanza, quale l’acido clorogenico, che si ritiene sia responsabile di tali effetti. L’acido clorogenico viene assorbito dall’organismo, aiutando il corpo a bruciare il glucosio e conservare il grasso per produrre energia.

Anche la caffeina gioca un importante ruolo. Infatti essa aiuta a stimolare il metabolismo, nonché tutto il sistema nervoso centrale. Pertanto bere una bevanda a base di caffé verde aumenta l’ossidazione degli acidi grassi. Inoltre favorisce la capacità di perdere peso o mantenere un peso già ideale.

In realtà, la caffeina è uno dei pochi composti naturali che scientificamente risultano in grado di aiutare la combustione dei grassi. Infatti, alcune ricerche sugli esseri umani hanno suggerito che può ridurre l’assorbimento dei carboidrati dal tubo digerente, che abbassa i livelli di zucchero nel sangue e i picchi di insulina.

Il caffè verde alleato del cuore?

Come ipotizzato spesso dalla medicina, l’acido clorogenico nei chicchi di caffè verde sembra ridurre l’assorbimento del glucosio. Un effetto questo che potrebbe potenzialmente avere un ruolo protettivo nella gestione del diabete.

Di conseguenza incide sugli effetti del peso corporeo, influenzando positivamente i vasi sanguigni per offrire un maggiore impatto positivo sulla salute del cuore. In molti studi sull’uomo e sugli animali è stato dimostrato addirittura che assumendo caffè verde la pressione arteriosa si abbassa in coloro affetti da ipertensione.

Una nuova cura anti age

L’alto livello di antiossidanti nei chicchi di caffè verde è in grado inoltre di rallentare gli effetti dell’invecchiamento. Ad una certa età, il viso è la prima zona in cui si vedono gli effettimdegli anni che avanzano. L’invecchiamento incide sullo strato interno della pelle. La combinazione di collagene ed elastina di proteina fibrosa, insieme a glicosaminoglicani perde quindi la sua elasticità.

Insieme, questi composti formano una struttura forte e resiliente del tessuto connettivo che conferisce alla pelle elasticità e forza, per la comparsa di una pelle più vivace e dall’aspetto più giovane. I chicchi di caffè verde aiutano a ringiovanire di nuovo, a migliorare la consistenza e la compattezza della pelle, nonché a ridurre il rossore e l’aspetto delle rughe.