Dopo la seconda dose del vaccino Moderna gli anticorpi contro il Covid 19 rimarrebbero attivi anche dopo sei mesi dalla somministrazione. È stata la stessa azienda produttrice a comunicare questa notizia attraverso la diffusione dei dati di uno studio. La ricerca è stata effettuata su 33 adulti, per monitorare la risposta immunitaria. Adesso si sta cercando di valutare anche quale sarebbero le risposte dell’organismo oltre sei mesi in termini di anticorpi.

Come si è svolto lo studio sul vaccino Moderna

I ricercatori hanno preso in considerazione 33 casi di adulti sani che hanno partecipato a quella che è stata definita la fase 1 della ricerca. L’obiettivo è stato quello di vedere l’efficacia del vaccino chiamato mRNA-1273, il vaccino Moderna contro il Covid 19.

I dati sono stati molto incoraggianti, perché l’azienda americana ha fatto sapere come siano state evidenziate efficaci risposte immunitarie fino a sei mesi dopo la somministrazione della seconda dose.

Una strategia di sviluppo contro le varianti del Covid 19

L’amministratore dell’azienda Moderna ha espresso una grande soddisfazione per essere arrivati a questa scoperta. Ha detto di essere molto contento del fatto che ci sia una persistenza di anticorpi per sei mesi dopo la seconda dose.

Quindi ha incoraggiato nell’uso di questa vaccinazione, perché adesso abbiamo, come ha riferito, una grande fiducia nella protezione. Moderna sarebbe impegnata anche a mettere in campo una strategia di sviluppo di vaccinazioni adatte anche contro le varianti del Covid 19 che a poco a poco emergono.

In questo campo si avvierà una sperimentazione clinica di fase 1, per avere una valutazione completa sui vaccini modificati monovalenti e multivalenti.