Non tutti gli italiani stanno attraversando questo periodo del Covid 19 in maniera tranquilla. Emerge infatti una situazione forte di stress, come ha evidenziato un’indagine recente che si è occupata proprio di considerare la situazione psicologica degli italiani che si ritrovano ad avere a che fare con l’epidemia di coronavirus.

Il 42% degli italiani evidenzia ansia e insonnia

L’indagine di cui stiamo parlando è realizzata dall’Istituto Piepoli per il Consiglio Nazionale Ordine degli Psicologi. Dallo studio è venuto fuori che il 42% degli italiani vive questo periodo di Covid 19 con ansia, insonnia e, in generale, con un malessere crescente.

In maniera particolare il 42% si definisce stressato, il 24% presenta disturbi del sonno, il 22% si definisce più irritabile e il 18% soffre di umore depresso.

A quanto pare il periodo del Covid 19 sta mettendo in crisi anche i rapporti relazionali, visto che il 4% dichiara di avere dei problemi di coppia.

Il presidente del Consiglio Nazionale Ordine degli Psicologi David Lazzari spiega che queste forme di disagio sono aumentate proprio a causa dell’emergenza sanitaria, per la paura del contagio, per il peggioramento delle condizioni lavorative e per lo stravolgimento della vita quotidiana.

Il disagio psicologico per gli operatori sanitari

Inoltre gli esperti fanno notare che il disagio psicologico diventa ancora di più un’emergenza per alcune categorie, come quelle degli operatori sanitari. Già queste stesse evidenze erano state riscontrate esaminando circa 1.300 operatori sanitari, medici ed infermieri, in Cina.

Il 70% degli operatori sanitari che hanno lavorato negli ospedali ad affrontare l’emergenza riferisce di provare un elevato livello di stress. Più del 50% di questi sanitari ha evidenziato sintomi di depressione.