I3C è il nome di un composto naturale, che è tollerato dal nostro organismo e che potrebbe portare a compiere un’importante funzione. Si tratta infatti della possibilità, secondo quanto afferma uno studio, di bloccare il virus responsabile della malattia Covid 19. L’obiettivo è quello di impedire che il virus stesso esca dalle cellule che infetta per diffondersi in tutto il corpo.

Il composto riuscirebbe a bloccare il processo di diffusione virale

I3C è la sigla di Indolo-3 Carbinolo, un composto che si è rivelato efficace nell’inibire gli enzimi che permettono al virus di uscire dalle cellule che infetta, almeno in base ai risultati ottenuti dai test che sono stati effettuati in provetta.

Secondo quanto affermano le fonti, il prodotto in questione viene già utilizzato per altri trattamenti e quindi un processo di sperimentazione con test clinici contro il Covid 19 potrebbe partire nel giro di breve tempo.

I risultati dello studio internazionale, che è stato coordinato dagli esperti dell’Università Tor Vergata, dell’Università di Torino e dell’Università del Nevada, sono stati pubblicati su Cell Death & Disease. Alla ricerca hanno collaborato anche altre importanti realtà, come l’Istituto Spallanzani, l’Università San Raffaele di Roma e l’Ospedale Bambino Gesù.

Le dichiarazioni dell’esperto

Il processo di diffusione del virus, quindi, può essere bloccato grazie all’impiego di quello che potrebbe diventare un vero e proprio farmaco. Giuseppe Novelli, dell’Università di Tor Vergata e dell’Università del Nevada, ha spiegato che bisognerà adesso testare il farmaco negli studi clinici con pazienti con la malattia, per individuare delle prove che riguardano la prevenzione della manifestazione di sintomi che sono considerati gravi.