Da Omicron altre varianti secondo l’OMS

Omicron

Il direttore generale dell’OMS ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni a proposito della pandemia e della variante Omicron. Ha infatti affermato che, a differenza di quanto pensano alcuni, la pandemia non accenna a finire. Il fatto stesso che la variante Omicron accresce la sua diffusione in tutto il mondo potrebbe indicare che presto emergeranno delle nuove varianti del coronavirus.

Il Covid sembra aver raggiunto il picco

L’OMS ha dichiarato che in alcuni Stati l’impervesare della variante Omicron sembra aver raggiunto il picco. Per questo molti ritengono che ormai la fase peggiore di questa ondata di coronavirus sia passata. Tuttavia il direttore dell’OMS ha fatto sapere che ancora nessun Paese si può considerare fuori dalla crisi pandemica.

Tra l’altro ha puntualizzato le conseguenze del pensare che la variante Omicron causi una malattia meno grave. Il numero uno dell’OMS ha detto che in media è vero che Omicron causa una risposta meno grave dell’infezione, tuttavia il pensare troppo diffusamente a questo potrebbe danneggiare la risposta generale, con l’effetto che ci sono più decessi.

Il virus sta circolando velocemente

Il direttore dell’OMS ha descritto il quadro generale della situazione, mettendo in evidenza che la situazione non è affatto sotto controllo per il fatto che il virus sta circolando troppo intensamente. Secondo l’esperto, la variante Omicron potrebbe colpire molte persone ancora vulnerabili.

Insomma, a livello generale si può dire che la pandemia è lontana dalla sua fine, perché l’OMS stessa ha avvertito del fatto che molti Paesi nelle prossime settimane attraverseranno delle condizioni molto critiche, soprattutto quelli in cui i tassi di vaccinazione sono ancora troppo bassi.