Da diverso tempo a questa parte, si parla sempre di più di dieta chetogenica. Di cosa si tratta? Quali sono gli alimenti da includere nel momento in cui si decide di seguirla? Nelle prossime righe di questo articolo, rispondiamo assieme agli interrogativi in questione.

Cos’è la dieta chetogenica?

Iniziamo dalle basi, ricordando che, quando si parla di dieta chetogenica, si inquadra un approccio all’alimentazione caratterizzato da una riduzione dell’apporto di carboidrati, con un focus, invece, sulle proteine e sui lipidi.

L’obiettivo di questa dieta, che deve essere seguita sotto stretto controllo medico, è quello di prevenire picchi insulinici nell’organismo e di portare il corpo a consumare le scorte di grasso, con ovvie ripercussioni positive riguardanti la riduzione del peso e del rischio cardiovascolare (il grasso viscerale è un fattore che aumenta notevolmente le probabilità di avere a che fare con le sopra citate patologie).

Benefici

Oltre al dimagrimento sopra ricordato e alla riduzione del rischio cardiovascolare, tra i benefici della dieta chetogenica rientra il miglioramento della lucidità e la riduzione del senso di fame (grazie al maggior apporto di proteine, nutrienti che inibiscono l’azione dell’ormone grelina).

Esempio di menù

Cosa si può mangiare durante una dieta chetogenica? Premettendo il fatto che, come già ricordato, questo percorso alimentare andrebbe sempre seguito dopo aver chiesto consiglio a un professionista – diversamente, si rischia di mettere a forte repentaglio la salute dei reni – vediamo, nelle prossime righe, un menu di massima.

Colazione

La colazione è il pasto più importante della giornata e non andrebbe mai saltata anche quando si segue la dieta chetogenica. Molto spesso, capita di essere preoccupati al pensiero che le opzioni per il primo pasto della giornata siano poche e soprattutto poco sfiziose. Niente di più falso!

Qualche esempio? Una fetta di bresaola accompagnata da una di pane integrale con su spalmato un velo di crema a basso contenuto di carboidrati (se non hai mai provato questo prodotto e ti interessa includerlo nella tua dieta, puoi trovare alternative di ottima qualità per quanto riguarda le creme proteiche su perfectbody360.it).

Un’altra opzione gustosissima da considerare per la colazione chetogenica è il pudding di chia, perfetto per fare il pieno di omega-3, grassi alleati della salute del cuore, e di fibre.

Spuntino

Per quanto riguarda lo spuntino, pasto da non saltare mai sia a metà mattina sia nelle ore pomeridiane per evitare di rallentare il metabolismo, si può fare riferimento allo yogurt greco, ma anche alla già citata bresaola, salume molto apprezzato da chi deve perdere peso, e all’uovo sodo.

Pranzo

Il pranzo è un momento della giornata in cui, anche se ci si impegna, capita di essere di fretta. Per questo è opportuno mettere in primo piano ricette rapide e salutari. La dieta chetogenica permette di destreggiarsi alla perfezione in questi casi. Per rendersene conto, basta ricordare la possibilità di portare in tavola piatti come il merluzzo al vapore con verdure (al posto di questo pesce, si può scegliere anche il salmone affumicato).

Un’altra idea? Una fresca insalata con qualche cubetto di formaggio (attenzione a quelli che, come la feta, sono ricchi di sale).

Cena

Arriviamo ora al pasto finale della giornata. Le idee per chi vuole seguire la dieta chetogenica sono anche in questo caso deliziose. Qualche esempio? La possibilità di portare in tavola un fragrante pollo alla piastra, accompagnato da un contorno a base di verdure grigliate.

Un’ulteriore idea prevede il fatto di concentrarsi sul mix tra uova sode e carciofi, il tutto condito con un filo di olio extra vergine di oliva. Come già accennato, i grassi sono importantissimi nella dieta chetogenica e andrebbero variati, scegliendo, per esempio, di concentrarsi sull’avocado come alternativa all’appena citato olio EVO.