Dolore all’inguine: cause, sintomi, diagnosi e rimedi

dolore all'inguine

A volte possiamo sperimentare una sensazione di dolore all’inguine fastidiosa, un dolore che interessa proprio questa zona del nostro corpo, che si trova nell’area tra le cosce e l’addome. Una sensazione di dolore di questo tipo può avere alla base diverse cause, che possono determinare l’insorgenza di sintomi differenti, di diverse intensità, tenendo conto della specifica situazione e del problema che potrebbe causare il dolore all’inguine.

Per comprendere quali sono i rimedi da adottare e per trovare una soluzione nel caso specifico, è fondamentale individuare la causa che sta alla base del problema. Solo in questo modo è possibile individuare la terapia giusta. Naturalmente è essenziale il consulto con un medico di fiducia, per trovare la causa che sta dietro il manifestarsi dei sintomi relativi al dolore all’inguine.

Possibili cause del dolore all’inguine

Sono davvero numerose le possibili cause del dolore all’inguine, quelle che possono stare alla base del verificarsi di questo sintomo così fastidioso. In particolare tra quelle più comuni ci sono le cause che hanno a che fare con degli infortuni, che si potrebbero verificare tra i soggetti che praticano attività sportiva.

Stiramento, contrattura o pubalgia

Per esempio si potrebbe trattare di uno stiramento muscolare nell’area dell’anca. Questa condizione può essere determinata da un allungamento delle fibre muscolari, che provoca un dolore acuto e che si manifesta improvvisamente. A volte questa condizione potrebbe essere seguita da uno spasmo muscolare, che non sempre comunque causa la sospensione dell’attività che si sta svolgendo.

Si potrebbe trattare anche di una contrattura muscolare, una contrazione involontaria delle fibre dei muscoli nell’area dell’anca, con una sensazione di dolore di modesta entità.

Infine ci sono quelle forme di dolore all’inguine determinate dalla pubalgia, una condizione che si può verificare quando si subiscono dei microtraumi ripetuti nel corso del tempo. Questa condizione ad esempio può accadere nel caso di chi pratica sport che richiedono una sollecitazione particolare a livello delle gambe.

Naturalmente non si tratta di condizioni che possono interessare esclusivamente chi pratica sport, visto che queste sensazioni dolorose possono verificarsi in seguito a degli sforzi improvvisi o a dei movimenti particolari. A volte il dolore si percepisce anche a distanza di tempo e non immediatamente.

Altre cause del dolore

Esistono comunque altre cause possibili del dolore all’inguine, che riguardano ad esempio l’ernia inguinale, la fuoriuscita di una parte dell’intestino dalla sua sede, per mezzo di una porta che si trova nell’area inguinale.

Un’altra causa potrebbe essere costituita dalla calcolosi renali, che potrebbero determinare coliche renali, determinate dal passaggio dei calcoli (aggregazioni di sali minerali nella zona urinaria) nelle vie urinarie. In questi casi si potrebbe avere a che fare spesso con spasmi e dolori, sia a livello addominale che fino all’inguine.

Possiamo ricordare poi, tra le cause del dolore inguinale, anche l’artrosi dell’anca, una condizione degenerativa che interessa l’articolazione dell’anca, con l’usura delle cartilagini. Si tratta di una patologia che determina dolore cronico in queste aree del corpo, con una progressiva riduzione della fluidità nei movimenti.

Un’altra causa possibile è costituita dall’artrite dell’anca. In questo caso siamo in presenza di una malattia infiammatoria dell’articolazione dell’anca, associata in genere, oltre che al dolore, anche a rigidità delle articolazioni, arrossamento e gonfiore.

Infine possiamo citare alcuni infortuni, come la frattura o la lussazione dell’anca. La prima è una condizione che si riferisce alla rottura del collo del femore. Nel caso della lussazione siamo in presenza di un infortunio in genere di natura traumatica, che determina la fuoriuscita della testa del femore dalla cavità in cui si trova.

Sintomi associati

Per quanto riguarda i sintomi di una condizione associata al dolore all’inguine, possiamo un dolore all’inguine destro o un dolore all’inguine sinistro. Le fitte all’inguine si possono presentare in maniera acuta, quando compaiono improvvisamente, anche in persone che hanno uno stato di salute buono. In questo caso potremmo essere in presenza proprio di fitte, ma anche di bruciore o di una sensazione di oppressione.

Il dolore inguinale si può manifestare anche come un dolore cronico, che dura nel corso del tempo, anche per diversi mesi e che può essere considerato come ricorrente, portando a delle conseguenze anche nello svolgimento delle attività della vita di ogni giorno.

Tra i sintomi possiamo ricordare poi un’estensione del dolore alla gamba, alla coscia, ai glutei o al ginocchio. Possiamo poi includere tra le manifestazioni sintomatologiche anche una sensazione di debolezza muscolare, la riduzione della possibilità di muoversi, l’intorpidimento muscolare, il bruciore.

La diagnosi del dolore all’inguine

Soffermiamoci adesso sulla diagnosi e sulla modalità per comprendere le cause che stanno alla base di questa sensazione dolorosa. In base al caso specifico il medico potrà far eseguire diversi accertamenti al paziente, dopo aver effettuato una visita.

Potrebbero essere richiesti esami del sangue, ma anche esami strumentali, come l’ecografia, la risonanza magnetica o una radiografia.

I rimedi

Ovviamente il trattamento del dolore all’inguine dipende essenzialmente dalla causa che determina la sensazione di dolore. Per trovare una cura, quindi, è fondamentale seguire le indicazioni fornite dallo specialista, che potrà indicare quali trattamenti seguire per risolvere il problema.

In gran parte delle situazioni potrebbe essere indicato il riposo e potrebbe rivelarsi necessario astenersi dall’attività sportiva per un periodo che, secondo le indicazioni del medico, potrebbe essere anche di circa due settimane.

È possibile anche, sempre seguendo le indicazioni dell’esperto, applicare del ghiaccio nella zona dell’inguine in cui si sperimenta una sensazione di dolore. Questo avviene in maniera particolare specialmente quando il dolore è determinato da traumi muscolari, come le contusioni.

In questo caso applicare il ghiaccio può aiutare ad alleviare il dolore. Naturalmente anche in questa situazione si dovrebbero sempre seguire le indicazioni del medico, anche perché esporre in maniera prolungata la pelle a delle temperature basse potrebbe determinare l’insorgenza di possibili eventuali complicazioni.

Chiediamo sempre consiglio al nostro medico di fiducia, se sperimentiamo una sensazione dolorosa ai muscoli inguinali, perché con una corretta diagnosi è possibile venire a conoscenza della causa che determina questo sintomo fastidioso, il quale appunto, come abbiamo visto, potrebbe avere alla base diversi motivi. La diagnosi, infatti, dovrebbe essere effettuata con accertamenti ben determinati, dopo che il medico ha raccolto tutte le informazioni che ritiene maggiormente utili.