Dolore cervicale: rimedi consigliati e cause principali

cervicale

Un disturbo molto comune sia tra gli uomini sia tra le donne in età adulta è quello della cervicale. Il dolore cervicale insorge nella zona delle vertebre cervicali, ossia quelle sette ossa brevi che si trovano nel tratto della colonna vertebrale a sostegno della testa.

Il disturbo cervicale si manifesta in primo piano con un dolore che si localizza nella zona posteriore del collo, in casi più gravi man mano il fastidio si irradia sulle spalle e poi sulle braccia, rendendo di conseguenza i movimenti difficili.

Come rimediare al dolore cervicale e quali sono le cause scatenanti? Vediamolo in questa guida.

Dolore alla cervicale: quali sono i rimedi migliori?

Il problema alla cervicale può manifestarsi come: cervicalgia, sindrome della cervico brachiale o sindrome cervico-cefalica.

In questi casi, la prima terapia consigliata dai medici prevede il ricorso a farmaci FANS (antinfiammatori non steroidei). I farmaci però non sono l’unica soluzione per riuscire a ridurre l’infiammazione della cervicale.

Il primo passo è migliorare il proprio stile di vita, seguire un percorso di allenamento con esercizi mirati a migliorare i dolori cervicali e anche la salute della schiena.

Farmaci, un buon stile di vita e un adeguato allenamento permettono di alleviare i dolori cervicali ed evitare che si manifestino sempre più spesso nel corso del tempo. Infatti, il problema non può essere risolto in alcun modo immediatamente.

Quindi c’è il rischio di soffrire per un lungo periodo a causa dell’infiammazione che si irradia dal collo fino alle braccia. Dato il problema, oggi sono nati diversi trattamenti pensati per riuscire a ridurre man mano il fastidio cervicale e l’infiammazione cervicale.

Come il trattamento per la cervicale che si può trovare su Cervicalix.it, che prevede l’impiego di una crema antinfiammatoria e antidolorifica che permette di lasciare inalterata e libera dall’infiammazione costante la zona della cervicale, grazie all’azione di ingredienti biologici e naturali, senza nichel o OGM.

Cervicale infiammata e dolorante: quali sono le cause?

Le cause della cervicale infiammata e dolorante sono diverse, spesso per rintracciarle è necessario rivolgersi al proprio medico di fiducia, o dal fisiatra, al fine di verificare in modo attento qual è la causa del problema e come poterlo risolvere.

Una delle cause più comuni dell’infiammazione cervicale è la degenerazione della colonna vertebrale. È possibile che il dolore derivi anche da un’alterazione muscolare e scheletrica tra le quali si annoverano anche: contratture dei muscoli, degenerazione dei dischi intervertebrali, artrosi vertebrale.

Anche le ernie discali, dato che comprimono le radici nervose, possono portare di conseguenza a un’infiammazione della cervicale avvertendo formicolii, dolori, sensazione di sentire degli spilli sottopelle.

Infine, l’infiammazione cervicale è dovuta anche a comportamenti scorretti protratti nel corso del tempo, portando a un dolore insistente che continua a persistere specie se non si cambia il proprio stile di vita.

I comportamenti scorretti che portano all’infiammazione cervicale

I comportamenti che possono comportare la comparsa di dolore e infiammazione cervicale sono differenti. È possibile che alcune posizioni prese per un lungo periodo infatti vadano a carico delle vertebre del collo.

Tra i comportamenti scorretti che comportano un dolore cervicale troviamo:

  1. Sedentarietà: questa è un’abitudine che può portare nel corso del tempo a rendere i muscoli sempre meno tonici e allenati (specie se si sta sempre seduti e con la testa china su libri, testi o sul PC). La sedentarietà e lo scarso esercizio sono, dunque, spesso una causa dell’infiammazione e del dolore degenerativo che si accusa nella zona cervicale.
  2. Cattiva Postura: senza che ce ne accorgiamo durante il giorno assumiamo delle posizioni che gravano sulla schiena, la spina dorsale o nella zona del tratto cervicale. Ad esempio, essere tutto il giorno con il busto piegato in avanti, passare molte ore dinanzi al computer oppure in auto predispongono a queste problematiche.
  3. Cattiva cura dei denti: può sembrare strano, ma spesso la cervicale potrebbe essere dolorante a causa di una cattiva salute dentale. Ad esempio, una malocclusione, ossia quando si appoggiano i denti sulla bocca chiusa portano a una mancanza di equilibrio che portano poi a risentire il tutto sulla mandibola con dolori che si vanno a irradiare nella zona cervicale.
  4. Attività fisica eccessiva: come la sedentarietà anche un carico eccessivo sui muscoli con un’attività sportiva non adeguata può compromettere lo stato di benessere della cervicale. Ci sono, infatti, attrezzi ed esercizi che favoriscono il dolore alla cervicale. Se si avvertono dei dolori nella zona del collo, il consiglio è di cambiare esercizi o favorire attività fisiche che vadano a migliorare il sostegno delle vertebre cervicali e non che vadano a loro carico causando dolore e infiammazione.

Qualunque sia la problematica scatenante il consiglio è di prendersi sempre cura della salute dell’infiammazione a carico della cervicale, e di rivolgersi a un medico di fiducia al fine di una diagnostica attenta e un giusto percorso terapeutico.