In caso di glicemia alta cosa mangiare? In effetti l’alimentazione costituisce un fattore molto importante per tenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue. È essenziale seguire una corretta alimentazione in caso di glicemia alta e quindi sapere che cosa mangiare e che cosa non mangiare.

Per evitare di incorrere in diverse problematiche tipiche del diabete, in caso di glicemia alta cosa mangiare? È veramente fondamentale apportare dei cambiamenti nel proprio stile alimentare. Infatti non si tratta soltanto di scegliere i cibi più giusti, ma anche di abbinarli in maniera esatta e di badare alle quantità.

Occorre perciò essere molto consapevoli di cosa mangiare in caso di glicemia alta e di come portare avanti un attento regime alimentare. Ti spieghiamo più specificamente come regolarti con l’alimentazione, qual è la dieta per glicemia alta e in caso di glicemia alta cosa mangiare.

Che cos’è la glicemia

La glicemia indica la quantità di glucosio che può trovarsi nel flusso sanguigno, quindi fa riferimento agli zuccheri nel sangue. È davvero essenziale mantenere una corretta concentrazione di glucosio nel sangue, perché soltanto in queste condizioni tutte le cellule possono funzionare senza problemi.

D’altronde non dobbiamo dimenticare che il glucosio costituisce una fonte energetica. Per esempio il nostro cervello ha bisogno di molto glucosio per funzionare. Tuttavia non bisogna esagerare, perché, se i livelli di glucosio nel sangue aumentano, il nostro organismo può andare incontro a diversi problemi, che rientrano nella patologia nota come diabete.

Quindi cosa mangiare per glicemia alta? In questo senso è molto importante valutare il cosiddetto indice glicemico. Questo indice ci permette di riuscire a capire gli effetti che alcuni cibi hanno sulla glicemia. Si suole distinguere tra cibi che hanno un indice glicemico alto e alimenti che invece hanno un indice glicemico basso.

I primi riescono a provocare un rapido incremento dei livelli di glucosio nel sangue. Chi ha livelli alti di glicemia dovrebbe orientarsi nel consumare più cibi che hanno un indice glicemico basso.

In particolare possiamo distinguere fra alcune categorie di cibi. Ci sono gli alimenti a basso indice glicemico, il cui valore è al di sotto di 55. Ci sono poi gli alimenti a medio indice glicemico, tutti quelli il cui indice è compreso tra 56 e 69. Infine possiamo distinguere i cibi ad alto indice glicemico, tutti quelli che presentano dei valori superiori a 70.

Quali sono i cibi che influiscono sui livelli di glicemia

Cosa mangiare con glicemia alta? Stiamo cercando di rispondere al seguente quesito: in caso di glicemia alta cosa mangiare? È molto importante, come abbiamo già sottolineato, mantenere nella norma i livelli di glicemia, perché, se non si fa attenzione, con il tempo si può arrivare anche a soffrire di diabete.

Tra le possibilità che abbiamo a nostra disposizione per abbassare i livelli della glicemia c’è sicuramente il nostro stile alimentare.

Nello specifico ci sono alcuni cibi che influiscono sui livelli di glucosio presente nel sangue. Fra questi cibi possiamo ricordare per esempio i cereali integrali, che contribuiscono a regolare la glicemia.

Poi c’è il pesce. Stiamo parlando naturalmente non di pesce fritto. Specialmente il pesce azzurro è ricco di omega 3 e di omega 6, delle sostanze davvero importanti per tenere sotto controllo la glicemia.

Una funzione essenziale in questo senso hanno anche le carni magre, come il tacchino o il pollo. Anche la frutta, la verdura e i legumi si rivelano fondamentali per tenere sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue.

L’unica accortezza è quella di evitare che la frutta non sia eccessivamente matura, perché quella troppa matura contiene un livello molto alto di fruttosio.

Glicemia alta: cosa mangiare?

Glicemia alta: cosa mangiare? Possiamo individuare alcuni cibi che possono essere inseriti nella dieta di chi ha bisogno di abbassare i livelli di glucosio nel sangue. Rientrano fra questi cibi la frutta fresca di stagione, tranne cachi e banane, che sono molto ricchi di zuccheri. Poi gli ortaggi, i legumi, le verdure a foglia verde, la carne bianca e l’olio extravergine d’oliva.

Ci sono comunque delle accortezze che i soggetti che hanno glicemia alta dovrebbero rispettare. Innanzitutto è bene distribuire l’apporto calorico in tutto l’arco della giornata e non concentrarlo soltanto in alcuni singoli pasti.

È importante riuscire a distinguere i grassi “buoni” da quelli “cattivi”. In questo modo chi soffre di glicemia alta può per esempio utilizzare gli oli vegetali per la cottura degli alimenti.

Chi soffre di glicemia alta non dovrebbe assumere in maniera esagerata i carboidrati. In generale la dieta di chi soffre di alti livelli di glucosio nel sangue dovrebbe essere ricca di fibre vegetali.

Si può mangiare avena, che ha un indice basso glicemico, e poi si possono consumare riso parzialmente bollito, orzo e sarebbe meglio ricorrere alla pasta integrale.

Cosa non mangiare con la glicemia alta

Glicemia e cibi da evitare: in caso di glicemia alta cosa mangiare a colazione e negli altri pasti della giornata? In generale si dovrebbero ridurre gli alimenti ricavati dalla farina bianca, come per esempio anche il pane comune o la pizza. Meglio preferire il pane integrale.

È bene tenere sotto controllo anche l’assunzione di sale. Chi ha il problema della glicemia alta dovrebbe evitare i cibi ad alto contenuto di grassi e di carboidrati, le bevande zuccherate, compresi i succhi di frutta confezionati.

Si dovrebbero mangiare in quantità piuttosto limitata tutti i formaggi grassi e tutti i cibi che si trovano di solito nei fast food. Si dovrebbero evitare i cereali raffinati, gli insaccati e i salumi.

Inoltre chi soffre di glicemia alta dovrebbe evitare di mangiare carne troppo grassa come la carne rossa e prodotti da forno confezionati.

Sarebbe meglio evitare i liquori, la birra ed è regola fondamentale quella di non abbuffarsi. Quindi bisognerebbe distribuire, come abbiamo già sottolineato, le calorie nel corso del tempo, non facendo pasti troppo abbondanti. Meglio mangiare poco e in maniera da distribuire i vari cibi nel corso della giornata.

Sarebbe opportuno evitare di mangiare soltanto cibi proteici e inoltre è da tenere conto che non serve eliminare completamente i carboidrati, perché quelli integrali, se assunti in maniera non eccessiva, possono anche aiutare a combattere la glicemia alta.