Il cocco fa ingrassare? Questo frutto è molto amato, specialmente perché viene considerato particolarmente rinfrescante. È consumato in maniera specifica soprattutto nel corso dell’estate, anche come snack che si può portare in spiaggia. Ma veramente il cocco fa bene?

Alcuni dicono che il cocco ingrassa, per cui si hanno sempre molti dubbi sul fatto che sia possibile inserire il cocco in una dieta ipocalorica. Per essere sicuri di agire correttamente e per sapere se il cocco fa ingrassare, ti forniamo alcune informazioni fondamentali che potrebbero essere decisive. Cominciamo dal vedere quali sono le proprietà del cocco.

Le proprietà del cocco

Per sapere se il cocco fa ingrassare, facciamo chiarezza sulle sue proprietà, soffermandoci in maniera specifica sulle sostanze nutritive che riesce ad apportare. Non dimentichiamoci mai che una noce di cocco per il 48% è composta da acqua.

Inoltre, se del cocco vogliamo esaminare i valori nutrizionali, possiamo dire che il 9% è costituito da fibre, il 14% da carboidrati, il 33% da grassi e il 6% da zuccheri.

Per quanto riguarda i grassi, visto che comunque rappresentano una parte considerevole, dobbiamo dire che gli ultimi studi compiuti su questo alimento hanno dimostrato che non si dovrebbe abusare del consumo di cocco, perché si tratta comunque di grassi saturi che potrebbero incidere negativamente sulla salute.

È vero però che il cocco apporta al nostro organismo tanti sali minerali, di cui esso ha bisogno per funzionare correttamente. Fra i sali minerali più importanti che il consumo di cocco è in grado di fornire ci sono il potassio, il ferro, il magnesio, il fosforo e lo zinzo.

Anche gli aminoacidi e le fibre vegetali che possiamo ricavare sono molto importanti per la salute. Da non sottovalutare nemmeno le numerose vitamine contenute nella polpa di questo frutto. Ci sono innanzitutto la vitamina C e la vitamina E e poi la vitamina K e le vitamine del gruppo B.

Insomma già da questo punto di vista possiamo vedere come non sia affatto una buona idea eliminare completamente il cocco dall’alimentazione quotidiana. Come vedremo meglio in seguito, l’unica soluzione è cercare di mangiarlo con moderazione.

Quante calorie ha il cocco

Per scoprire se il cocco fa ingrassare, passiamo adesso all’esame delle calorie. Quante calorie ha il cocco? Chi teme di ingrassare consumando questo cibo potrebbe avere ragione, perché il cocco è calorico. Il cocco quindi ingrassa?

Le calorie che derivano dai grassi sono piuttosto alte. Ogni 100 grammi di frutto contengono 350 calorie, che possono essere paragonabili a quelle date da un piatto di pasta.

Ecco perché chi vuole dimagrire deve certamente mangiare con cautela questo frutto, non esagerando nel consumo.

È logico però che per altri versi il cocco, come abbiamo già specificato, non va eliminato dalla dieta, ma soltanto consumato in piccole porzioni.

Le proprietà dell’acqua di cocco

Per non rinunciare al sapore irresistibile di questo frutto, puoi sempre rivolgerti al consumo dell’acqua di cocco. Quest’ultima è certamente meno calorica rispetto alla polpa del frutto, perché 100 grammi di acqua di cocco contengono soltanto 20 calorie.

Inoltre l’acqua derivante da questo frutto è davvero una bevanda naturale che fa bene ed è in grado di svolgere una grande e importante azione depurativa nei confronti dell’organismo. È ricca di sostanze nutritive, di minerali e di vitamine.

Il cocco aiuta contro la fame eccessiva

Ma c’è un altro elemento che dobbiamo considerare sempre parlando a proposito della possibilità che il cocco fa ingrassare. Infatti, se il nostro scopo è quello di dimagrire, non dobbiamo dimenticare che mangiando un po’ di cocco possiamo ridurre anche la fame eccessiva.

Il cocco è ideale per riuscire a contenere gli attacchi di fame. In questo modo non avremo bisogno di assumere altri cibi, che potrebbero mettere a rischio la nostra dieta. Tutto merito anche dell’alta percentuale di acqua che questo frutto contiene e delle fibre, che ci aiutano a farci sentire più sazi.

Le fibre inoltre svolgono anche un’altra importante funzione, perché aiutano a mantenere regolare l’intestino.

Se abbiamo voglia di uno snack, è meglio sicuramente mangiare un pezzetto di cocco, piuttosto che ricorrere a dei dolci confezionati, che, essendo ricchi di zuccheri e di grassi, non si dimostrano adatti a seguire un regime dietetico. Un frutto può essere veramente la soluzione per gli attacchi di fame, quando siamo a dieta.