È stata creata la prima sinapsi artificiale che è in grado di comunicare con le cellule. Il tutto è stato frutto di un progetto di ricerca internazionale che ha coinvolto anche l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, oltre che esperti di università statunitensi.

L’innovativa invenzione della sinapsi artificiale

Come hanno specificato anche gli esperti che hanno lavorato a questo studio per la creazione della sinapsi artificiale, si tratta della prima volta che un dispositivo elettronico è stato interfacciato con un sistema cellulare, per riprodurre la plasticità tipica di questi punti di comunicazione fra neuroni del cervello.

Prima di realizzare questa sinapsi erano stati creati degli altri sistemi che erano capaci di ricevere stimoli, ma non erano in grado di mettere in atto un’efficace comunicazione come quella che si è ottenuta con questo dispositivo elettronico neuromorfico.

Un sistema molto simile all’apprendimento

I ricercatori hanno spiegato la portata innovativa del loro studio, perché, attraverso la riproduzione dei meccanismi molto simili a quelli che avvengono nel cervello umano, sono stati in grado di riprodurre un sistema simile a quello dell’apprendimento, tramite la comunicazione dei neuroni.

Hanno spiegato che esistono già dei chip di questo genere, ma la sinapsi che è stata creata attraverso lo studio innovativo è molto più performante, anche perché i materiali utilizzati la rendono più flessibile e anche biocompatibile. Si potrebbe utilizzare anche per rimpiazzare dei neuroni che sono stati danneggiati.