Una novità importante per quanto riguarda coloro che soffrono di diabete, perché è stato messo a punto un nuovo farmaco che non solo avrebbe la capacità di abbassare la glicemia, ma potrebbe costituire anche un punto di riferimento per chi si trova ad avere a che fare con il sovrappeso. Gli scienziati della Monash University in Australia hanno fatto questa scoperta.

In che cosa consiste il farmaco contro il diabete

Il nuovo farmaco contro il diabete agisce sul recettore GP13. È stata realizzata una specifica molecola in grado di attivare questo recettore. È stato visto così, attraverso gli esperimenti condotti sugli animali da laboratorio, che i topi sottoposti alla cura non soltanto beneficiavano di livelli di glicemia più bassa, ma potevano dimagrire molto rapidamente.

Succedeva in sostanza che i topi dimagrivano, perché, attraverso un nuovo farmaco, erano spinti a mangiare di meno. I ricercatori spiegano che il farmaco colpisce soltanto la massa magra e non il muscolo.

Un farmaco privo di effetti collaterali

Ma c’è un altro vantaggio che questo nuovo farmaco per il diabete potrebbe presentare. Infatti gli esperti australiani, almeno in riferimento agli studi ancora preliminari, hanno precisato che non ci sono particolari effetti collaterali.

Inoltre, poiché aggiunge densità ossea, potrebbe essere una cura perfetta per i pazienti anziani che sono sottoposti ad un maggior rischio di osteoporosi.

Anche gli esperti italiani guardano con molta soddisfazione ai risultati raggiunti in Australia, per poter avere la possibilità di dare avvio a nuove sperimentazioni cliniche, perché gli stessi scienziati hanno rivelato che si tratterebbe di un vero e proprio farmaco multitasking.