Il Jet leg è un meccanismo patologico che si scatena quando, viaggiando attraverso diversi fusi orari, ci si ritrova a dover riorganizzare ii propri ritmi circadiani.
Questo problema si verifica, molto spesso, al rientro dalle vacanze ma può essere anche legato a viaggi di lavoro, che, dunque, richiedono tempi di adattamento ancor più veloci.

jet leg

I ritmi circadiani e il jet leg

I ritmi circadiani sono alla base della vita animale. Sono quelli che determinano la frequenza con cui si sente il bisogno di mangiare e di dormire, principalmente.
Si tratta di una “programmazione” che l’organismo fa, basandosi soprattutto sull’alternarsi della luce e del buio. Tutto funziona bene fine a quando, per un qualsiasi motivo, si cambia fuso orario.
Questo signifa che, per esempio, ci si alza al mattino, e, dopo aver viaggiato dieci ore, si raggiunge la destinazione alla stessa ora a cui si è partiti.
Questo causa uno scombussolamento notevole nel ritmo sonno veglia ma anche nella percezione della fame.
Capita, così, che l’alternanza buio – luce non basti più a regolare il sonno e si scateni un meccanismo che, per qualche giorno, può dare problemi.

Rimedi naturali contro il jet leg

I metodi per eliminare il jet leg, sono numerosi anche e molti sono naturali. Nella maggior parte dei casi, si tratta di tecniche di rieducazione al sonno che aiutano a rimettersi al passo.
Ad esempio, è buona norma alzarsi sempre alla stessa ora, magari anticipando un po’ la sveglia. Anche  andare a dormire abbastanza presto la sera è buona norma.
A questo si aggiungono le tisane rilassanti e le camminate da fare nel tardo pomeriggio.
Un aiuto molto prezioso è quello dato dalla melatonina. Si tratta un ormone naturale che aiuta a regolarizzare i ritmi circadiani legati al sonno. La melatonina viene secreta in modo naturale dall’organismo ma che può avere un calo a causa del jet leg.
Gli integratori di melatonina non hanno controindicazioni particolari e devono essere assunti circa trenta minuti prima di andare a dormire.