Uno studio svolto da Crea Alimenti e Nutrizione, che ha intervistato circa 2500 persone, ha messo in evidenza che, quando si tratta di dieta, una fetta piuttosto consistente si affida al fai da te. In particolare il 23% delle persone intervistate ha dichiarato che, iniziando una dieta, non si è rivolto ad uno specialista, ma si è informato facendo riferimento a libri, siti, app e social network. Il 50% di coloro che si informano in questo modo dichiara di essere ben informato.

C’è chi segue la dieta depurativa o del gruppo sanguigno

Gli esperti raccomandano come sia essenziale, quando si tratta di alimentazione, non fare affidamento al fai da te, ma rivolgersi ad uno specialista medico o nutrizionista. Dal sondaggio non risulta questa tendenza e c’è chi, scegliendo il fai da te, segue anche diete depurative o quella che viene chiamata del gruppo sanguigno.

Gli esperti ritengono che spesso intorno a questo tipo di diete sono diffusi dei falsi miti, anche per esempio se riguardo ad altri tipi di regimi alimentari, come quello del digiuno intermittente, ci sono delle opinioni discordanti e ancora è in corso la ricerca.

Vale la dieta iperproteica?

C’è anche chi sceglie di seguire una dieta iperproteica, che prevede un apporto maggiore di proteine. Gli esperti ritengono che una dieta di questo tipo può avere degli aspetti positivi, perché è efficace nel breve termine e porta rapidamente a perdere peso.

Quindi valgono soprattutto come spinta per il soggetto che sta a dieta, per far salire la motivazione. In un programma dimagrante, comunque, secondo i nutrizionisti, è sempre bene adottare uno schema bilanciato, specialmente dopo che si sono persi i primi chili di troppo.