La variante Omicron più veloce di Delta in Europa

variante Omicron

Il capo dell’ufficio europeo dell’OMS ha scritto su Twitter un messaggio molto preoccupante a proposito della variante Omicron del Covid 19. Secondo l’esperto, infatti, la variante Omicron del coronavirus può diffondersi in Europa più velocemente della Delta. Ha suggerito, inoltre, che è molto probabile che diventi dominante nel vecchio continente.

Quanti sono i casi di variante Omicron in Europa

Nelle ultime 24 ore in Europa sono stati registrati 441 casi di variante Omicron. Si è arrivati quindi a 2.127 casi di infezioni dovuti a questa variante da quando essa ha fatto la sua comparsa. Particolarmente interessati dai casi di malattia dovuti alla variante Omicron del coronavirus sono alcuni Paesi europei, come la Francia, con 130 casi, la Germania, con 101 casi, l’Olanda, con 62, la Danimarca, con 268 casi, e la Norvegia con 1.176 casi.

L’analisi della situazione mostra che ormai non c’è una stretta correlazione fra casi riscontrati di variante Omicron e importazione del virus in seguito per esempio a dei viaggi che sono stati fatti. Queste situazioni incidono ormai soltanto per il 13% del totale.

In ogni caso gli esperti fanno notare che quasi tutti i casi sono asintomatici o lievi e fino ad ora non sono stati segnalati decessi correlati ad Omicron.

Le misure di sicurezza prese in Europa

Nel frattempo diversi Stati europei stanno cercando di rafforzare le misure. Per esempio la Francia ha studiato un rafforzamento di protezione alle frontiere con la Gran Bretagna. Il governo francese ha spiegato che altre misure verranno prese nel corso dei prossimi giorni, anche se al momento c’è l’obbligo di un test negativo che deve essere effettuato a meno di 48 ore dalla partenza dal Regno Unito per entrare in Francia.