L’Aifa, Agenzia Italiana del Farmaco, ha deciso di mettere in atto la sospensione del vaccino AstraZeneca su tutto il territorio dell’Italia. La decisione, fa sapere l’ente, è stata presa in via precauzionale e temporanea, in attesa delle informazioni che arriveranno dall’Ema. La decisione della sospensione in tutta la penisola del vaccino è stata effettuata in linea con altri provvedimenti dello stesso tipo messi in atto da ulteriori Stati dell’Europa.

In corso altri approfondimenti

È stato fatto sapere che sono in corso altri approfondimenti. Inoltre, secondo quanto è stato annunciato dall’Aifa, l’Agenzia Italiana del Farmaco si occuperà, con un preciso coordinamento con l’Ema e gli altri Stati dell’Europa, di valutare tutti gli eventi che sono stati segnalati successivamente alle vaccinazioni.

Secondo quanto specificato dall’Aifa, verranno resi noti ulteriori informazioni anche per comprendere quale sia il percorso da effettuare da parte di chi ha già ricevuto la prima dose del vaccino ed è in attesa di completare il ciclo vaccinale.

Dove è stato sospeso il vaccino

La somministrazione del vaccino AstraZeneca è stata sospesa in Danimarca, Islanda, Irlanda, Norvegia e, nella giornata di oggi, lunedì 15 marzo, anche in Francia e in Germania.

Proprio la Germania ha specificato che la sospensione del vaccino è arrivata come precauzione, sulla base delle notizie emerse negli ultimi giorni e secondo quanto consigliato dall’ente regolatore nazionale sui vaccini.

Anche in Francia è stata sospesa la somministrazione del vaccino in questione, nell’attesa del pronunciamento dell’Ema, l’Agenzia Europea del Farmaco.