L’Ema ha autorizzato la pillola anti Covid di Pfizer. Il farmaco Paxlovid, quindi, può essere utilizzato, secondo quanto ha stabilito l’Agenzia europea del farmaco, negli Stati che lo ritengono opportuno. Una nota diffusa dall’Ema spiega che il parere dell’Agenzia è arrivato per il supporto nei confronti delle autorità nazionali, che possono prendere la decisione di utilizzare il farmaco, prima che arrivi l’autorizzazione Ue.

Quando deve essere somministrato il farmaco

Il medicinale in questione, la pillola anti Covid di Pfizer chiamata Paxlovid, deve essere assunto dagli adulti che hanno il Covid 19 e che non necessitano di ossigeno supplementare, ma che sono a rischio maggiore di sviluppare una malattia grave.

La pillola deve essere somministrata in seguito alla diagnosi il prima possibile, entro cinque giorni dal momento della comparsa dei sintomi.

Le altre novità e le autorizzazioni

Tra le altre novità arrivate dall’Agenzia europea del farmaco c’è anche la possibilità dell’autorizzazione di due nuovi farmaci. Si tratta dell’anticorpo monoclonale Xevudy, che è indicato in persone adulte e adolescenti sopra i 12 anni, con almeno 40 chilogrammi di peso, anche in questo caso che non richiedono dell’ossigeno supplementare e che hanno un maggior rischio di progressione verso la malattia grave.

L’Ema ha inoltre raccomandato l’autorizzazione al medicinale immunosoppressivo Kineret, che viene usato già nell’Unione Europea per trattare diverse condizioni di infiammazione.

Adesso il farmaco può essere usato per trattare il Covid in persone adulte con polmonite che necessitano di ossigeno supplementare e che presentano rischi di insufficienza respiratoria grave.