Un recente studio ha dimostrato che lo sport possa essere un vero e proprio antidoto contro l’ansia. Il concetto è ampiamente risaputo, ma questa ricerca aggiunge un tassello in più, dimostrando che la realtà dei fatti sta proprio in questi termini. L’attività fisica quindi sarebbe un vero e proprio rimedio per migliorare la qualità di vita.

Che cosa sostengono i ricercatori

I ricercatori sono partiti dall’assunto che non bisogna separare la mente dal corpo, visto che l’organismo fa parte integrante dell’organismo umano. Per questo per rimanere in salute e per soffrire di minori stati d’ansia sarebbe importante ogni giorno svolgere alcuni esercizi.

Spesso i ritmi frenetici della vita quotidiana possono indurre a provare ansia nell’ambito di un’iperattivazione corporea. La pandemia tra l’altro non ha fatto altro che aggravare questi effetti e per molti l’ansia, gli attacchi di panico e i disturbi del sonno rappresentano un vero e proprio problema da contrastare in tutti i modi.

Come è stato svolto lo studio sull’ansia

La ricerca ha coinvolto 400.000 soggetti, per riuscire a misurare gli effetti che lo sport, come per esempio lo sci di fondo, possa avere in termini di benessere psicofisico. Secondo i risultati, si è giunti a delle conclusioni molto chiare: chi adotta uno stile di vita fisicamente attivo ha meno rischi di sviluppare disturbi d’ansia.

Per stile di vita attivo si intende l’opportunità di dedicarsi regolarmente al movimento e allo sport. I ricercatori sostengono che chi non ha mai fatto attività fisica potrebbe iniziare anche con una semplice camminata. Anche con soli 10 minuti di camminata al giorno sono molti gli effetti che si riscontrano sulla salute psicofisica.