Qual è l’ora più indicata per l’allenamento? Spesso si hanno delle abitudini molto differenti da questo punto di vista, perché c’è per esempio chi preferisce dedicarsi all’attività fisica la mattina, il pomeriggio, oppure c’è chi lo fa la sera. Gli esperti di cronobiologia ci rivelano non soltanto quanto possa essere importante l’allenamento, ma ci indicano anche quando metterlo in pratica.

Le caratteristiche dell’allenamento svolto la mattina

La cronobiologia è la scienza che studia i bioritmi dell’organismo umano, in corrispondenza delle varie fasi del giorno e della notte. Quando ci si allena di mattina è importante considerare che il corpo in questa fase della giornata necessità di un po’ più di tempo per rimettersi in moto.

Da tenere presente che la mattina la frequenza cardiovascolare e la temperatura del corpo sono più basse. Inoltre i muscoli si presentano più intorpiditi. Quindi gli esperti per questo consigliano di dedicarsi ad attività più dolci, come lo stretching e lo yoga.

Alcuni studi condotti in Inghilterra hanno dimostrato che fare esercizio fisico prima della colazione può aiutare a bruciare i grassi in eccesso e a produrre una maggiore quantità di serotonina.

L’allenamento il pomeriggio e la sera

Il pomeriggio e la sera sono i momenti ideali per dedicarsi all’allenamento, perché in queste fasi della giornata è maggiore la produzione di adrenalina. Quindi proprio il pomeriggio e la sera si possono svolgere quegli sport che richiedono la messa in atto di uno sforzo particolarmente intenso.

Naturalmente non si tratta di allenarsi a tarda sera, perché questa abitudine potrebbe portare ad ostacolare il rilassamento e quindi ne potrebbero derivare problemi di insonnia.