La lordosi cervicale è una patologia che interessa il tratto cervicale della colonna vertebrale: un’incurvatura anomala dello stesso, che può avvenire a seguito di un trauma o di altro fattore, porta la testa ad essere innaturalmente spostata in avanti; non si tratta soltanto di un disturbo estetico, ma di un rischio per la salute del paziente, che può accusare dolori al collo o altri tipi di disturbi a seguito di questa alterazione.

Che cos’è e come si manifesta la lordosi cervicale

La lordosi cervicale è un’incurvatura anomala del tratto cervicale della colonna vertebrale. Come tutti ben sanno, la colonna vertebrale presenta delle naturali curve che permettono la stabilità della postura dell’organismo; tra esse, quelle che riguardano il tratto cervicale sono in grado di tenere in posizione la testa.

A seguito di un trauma, che può essere di qualsiasi tipo, l’incurvatura anomala denominata come lordosi cervicale ha, come conseguenza principale, la posizione particolare della testa che tende a posizionarsi più in avanti di come dovrebbe. Ciò porta a situazioni di rischio e di dolore, che possono essere prevenuti attraverso l’esercizio fisico o la fisioterapia.

Cause della lordosi cervicale

La lordosi cervicale è caratterizzata, essenzialmente, da una tendenza sbagliata da parte del paziente, che assume una postura scorretta: oltre a provocare gravi disturbi spesso anche scoliotici, una reiterata postura scorretta provoca dei disturbi nella colonna vertebrale, anche e soprattutto nel tratto cervicale.

Altre cause della lordosi cervicale sono: traumi che interessano la zona del collo, obesità o – semplicemente – cause di tipo genetico; per quanto riguarda queste ultime, generalmente è stato dimostrato come la trasmissione ereditaria di queste alterazioni sia piuttosto marcata.

Come curare l’incurvatura della colonna vertebrale cervicale

Il disturbo della lordosi cervicale non è soltanto un disagio estetico, ma anche causa di numerosi dolori e successivi fattori di rischio. In effetti, la causa fondamentale di questa alterazione è data dai dolori al collo, a cui si aggiungono capogiri e perdita dell’equilibrio, a causa dell’incurvatura innaturale della testa in avanti.

Innanzitutto, per prevenire quest’incurvatura della colonna vertebrale bisogna assumere una postura sempre corretta, cercando anche di sforzarsi là dove ciò non avviene con naturalezza. Una volta in cui sussistono le manifestazioni della lordosi cervicale, è essenziale seguire tutti gli esercizi di rieducazione posturale e fisioterapeutica. 

Nel caso in cui la patologia sia piuttosto grave e non curabile attraverso esercizi, l’ortopedico può optare per un intervento chirurgico. Si tratta, tuttavia, di un’ultima spiaggia che quasi mai viene praticata.