Trascorrere del tempo in natura può agevolare il benessere generale nell’uomo. Ovviamente sorge spontaneo domandarsi di quanto tempo abbiamo bisogno per beneficiare dei vantaggi di stare all’aperto. Un nuovo studio ha stabilito che 2 ore ogni settimana siano sufficienti per godere di questi vantaggi che la natura offre.

Uno studio innovativo sulla natura e i suoi benefici

I ricercatori hanno condotto una serie di studi, atti ad esaminare il ruolo dell’interazione umana con la natura e gli effetti sulla salute in generale.

Gli autori del nuovo studio, dell’Università di Exeter Medical School nel Regno Unito e dell’Università di Uppsala in Svezia, miravano a capire meglio le relazioni tra il tempo trascorso in natura a settimana e la salute e il benessere soggettivo dei candidati.

Per indagare, il team ha raccolto i dati attraverso un sondaggio conducendo interviste faccia a faccia nelle case dei partecipanti. Gli studiosi si sono basati su un campione di 20.264 persone e hanno rivolto loro una serie di domande, due delle quali: “Come va la tua salute in generale?” e “In generale, quanto sei soddisfatto della tua vita oggi?”.

Le domande dell’intervista

Gli scienziati hanno anche chiesto ai partecipanti quanti contatti avessero avuto con la natura negli ultimi 7 giorni, inclusi parchi, canali e aree naturali, la costa e le spiagge e la campagna, come terreni agricoli, boschi, colline e fiumi.

Prima dell’analisi hanno anche controllato per un lungo elenco di variabili, tra cui sesso, età, la quantità media di esercizi presi ogni settimana, il livello di privazione nell’area locale, la proprietà dei cani e lo stato delle relazioni.

Il tempo che occorre passare all’aperto

Il team ha scoperto scoperto che non c’erano benefici significativi per la salute o il benessere auto-riportati fino a quando i partecipanti non hanno raggiunto il punteggio di 2 ore a settimana al verde.

Per cui, due ore alla settimana è un obiettivo realistico per molte persone, soprattutto considerando che può essere distribuito su un’intera settimana per ottenere il beneficio.

Le scoperte attuali offrono un valido supporto alla scienza nel formulare raccomandazioni sul perché trascorrere del tempo in natura per promuovere la salute e il benessere di base. Come scrivono i suoi autori, “non siamo in grado di escludere la possibilità che l’associazione sia, almeno in parte, dovuta a persone più sane e felici che trascorrono più tempo in natura”.

Tuttavia gli scienziati ci tengono a sottolineare quanto sia importante trattare i dati delle interviste “con cautela”, poiché la memoria umana non è certamente perfetta. Limitazioni a parte, le prove stanno aumentando per i benefici psicologici del trascorrere del tempo in mezzo alla natura.