I polipetti endometriali sono delle formazioni, che in genere sono benigne e che interessano le donne. Infatti si tratta di formazioni che crescono sull’endometrio, ovvero la muscolatura interna dell’utero. Ma che cos’è esattamente un polipo endometriale? Si può definire semplicemente come un polipo all’utero. Ma cerchiamo di capire più precisamente a che cosa ci riferiamo, dando delle informazioni più precise per quanto riguarda il polipo nell’utero.

Cosa sono i polipetti

I polipi uterini sono delle neoformazioni benigne che interessano la mucosa interna dell’utero. In genere non rappresentano una fonte di preoccupazione, visto che non sempre è necessario intervenire per rimuoverle.

I polipi al collo dell’utero e i polipi vaginali comunque vanno tenuti sempre sotto controllo, perché può capitare che a volte rappresentino la base da cui possono sorgere delle complicazioni. A livello chirurgico rimuoverli è molto semplice. Tutto chiaramente dipende dalla forma e dalla dimensione dei polipetti endometriali.

Questi ultimi sono attaccati all’endometrio attraverso dei peduncoli e possono assumere conformazioni molto differenti.

Le cause dei polipetti endometriali

Nonostante siano state compiute molte ricerche sulla comparsa dei polipetti endometriali, le cause della loro formazione sono sconosciute. Gli esperti ritengono che la crescita eccessiva dell’endometrio possa essere una causa decisiva.

Inoltre influirebbero molto anche i cambiamenti ormonali che una donna attraversa nel corso della propria vita. Ci sono dei fattori di rischio comunque che possono essere individuati e di cui ci si deve rendere conto, per capire ancora di più la natura dei polipetti endometriali.

Per esempio fattori di rischio possono essere costituiti dalla menopausa, dall’aumento dei livelli di infiammazione dell’organismo. Un altro fattore di rischio può essere rappresentato dall’età della donna, infatti gli esperti hanno verificato che dai 40 anni ai 50 anni il rischio di polipetti endometriali è più alto. Sono stati individuati anche dei collegamenti fra la comparsa dei polipi all’utero e l’obesità.

I sintomi dei polipetti

Di solito questa condizione dei polipi all’utero può anche presentarsi come asintomatica. Quindi non è raro avere dei casi in cui le donne affette dai polipetti endometriali non presentino dei segnali veri e propri che possano indicarne la comparsa.

In altri casi, invece, ci sono delle manifestazioni sintomatologiche specifiche che dovrebbero far sospettare la presenza di neoformazioni sulla mucosa interna dell’utero.

Per esempio una donna potrebbe avvertire dei forti dolori, potrebbe avere a che fare con la perdita di sangue al di fuori del ciclo mestruale oppure si potrebbero manifestare delle piccole emorragie nel corso del periodo del ciclo mestruale. Un altro sintomo potrebbe essere rappresentato dall’anemia.

La diagnosi

La cosa migliore da fare, specialmente se questi sintomi che abbiamo descritto si manifestano in maniera frequente, è quella di rivolgersi al proprio ginecologo di fiducia. Le diagnosi fai da te devono essere escluse, perché possono comportare dei rischi di interpretazione errata.

Il medico, infatti, per la diagnosi dei polipetti endometriali, oltre a considerare la situazione dei sintomi, ti potrebbe indicare di sottoporti a degli esami. Soprattutto questi ultimi hanno l’obiettivo di riuscire a comprendere se le neoformazioni sono veramente di natura benigna. Fra gli esami indicati per i polipetti endometriali ci sono il pap test e l’ecografia.

Le cure per i polipetti endometriali

In generale nella maggior parte dei casi è il ginecologo ad indicare quale potrebbe essere il trattamento previsto. In linea di massima è possibile che i polipetti endometriali si risolvano nel migliore dei modi anche spontaneamente.

Per esempio si può vedere dal fatto che i sintomi siano di piccola entità. In generale, come abbiamo riferito, questi polipi, se sono piccoli, possono essere di natura benigna.

In altri casi, invece, se il ginecologo lo ritiene necessario, può essere prescritta una cura a base di farmaci. I medicinali che più si utilizzano per la cura dei polipetti endometriali sono quelli che rientrano nell’ambito della terapia ormonale. Il medico può prescrivere dei progestinici e i loro antagonisti.

Altre volte ancora potrebbe essere importante sottoporsi ad un piccolo intervento chirurgico. Abbiamo già riferito che si tratta di un intervento molto semplice da realizzare. Di solito l’operazione viene eseguita in day hospital e l’intervento dura circa mezz’ora. L’obiettivo dell’intervento è quello di rimuovere i polipi che si sono formati all’interno dell’utero.

Consigli utili da seguire

Potrebbe essere importante portare avanti uno stile di vita equilibrato, che consenta di agire come prevenzione della formazione dei polipi, ma anche per tenere sotto controllo la situazione ed evitare che si trasformino in un problema che possa causare complicazioni nel corso del tempo.

In generale il tuo stile di vita dovrebbe essere sano, per dare la possibilità al sistema immunitario di rafforzarsi. Potrebbe essere necessario quindi svolgere una regolare attività fisica, aumentare l’assunzione di cereali integrali e seguire una dieta equilibrata in generale, riducendo il consumo di carne.

Inoltre un altro consiglio da seguire sarebbe quello di curare l’idratazione dell’organismo, evitando però di bere bevande che contengono caffeina, come tè e caffè.