Quando si parla di salute dei denti, si tocca un argomento sempre molto delicato. L’attenzione che deve essere posta nei confronti dei propri denti deve essere massima, ma soprattutto bisogna chiamare in causa solo professionisti esperti e con elevate competenze.

Proprio per questo motivo, nel caso in cui siate alla ricerca di un dentista Cuneo, la cosa migliore da fare è quella di dare un’occhiata al portale del Centro del Sorriso che si trova nella città piemontese. Si tratta di un centro notevolmente funzionale e anche decisamente accogliente, che può contare sulla presenza di ben cinque postazioni operative estremamente all’avanguardia., con la praticità di poter sfruttare due parcheggi che si trovano proprio nei pressi della struttura.

Occhio alle carie, non sempre sono visibili

Nel momento in cui si fa riferimento a tutti quei problemi che possono insorgere in bocca e sono relativi ai denti, è chiaro che le carie sono tra quelli più fastidiosi e anche visti con maggiore preoccupazione da parte delle persone.

È chiaro che, nel momento in cui si palesano, sono sempre da trattare in maniera urgente. Il problema è che, nella gran parte dei casi, non sono visibili dall’esterno, la carie si sviluppa fra un dente e l’atro. In questi casi, è fondamentale che i vari professionisti impieghino dei dispositivi specifici e all’avanguardia per la loro individuazione tramite la transilluminazione con fibra ottica digitale, rx bite Wing.

Bocca asciutta e diffusione dei batteri: alcune curiosità

Parlando di salute orale, spesso e volentieri non si tiene conto di quanto è importante la saliva. Infatti, in caso di bocca fin troppo asciutta, c’è il rischio che quest’ultima possa diventare un terreno adatto alla moltiplicazione e diffusione di batteri patogeni. Di conseguenza, la saliva ha un ruolo effettivamente fondamentale anche per rimuovere tutti i vari residui di cibo, senza dimenticare anche l’importanza nel neutralizzare i vari acidi.

In pochi sanno che la placca tende a proliferare anche nel corso delle ore notturne. Ecco spiegato il motivo per cui lavarsi i denti con grande cura prima di coricarsi è così importante. Stesso discorso in riferimento all’impiego costante e frequente del filo interdentale.

Tra gli altri aspetti che spesso sfuggono a buona parte dei pazienti, troviamo anche il fatto che lo smalto che funge da copertura per la corona dei denti, corrisponde a un tessuto davvero molto particolare, dal momento che nessun altro tessuto che si trova all’interno del corpo umano ha un simile livello di durezza.

Diversi studi hanno messi in evidenza, in particolare una ricerca completata presso il Swinburne University and Biotechnology Center, come i batteri che vanno a provocare la patologia parodontale, si possono rinvenire molto facilmente anche all’interno di placche decisamente rischiose, che vanno a mettere in serio pericolo le arterie che caratterizzano l’apparato cardiaco.

Infatti, dando uno sguardo a quelli che sono stati i dati scientifici diffusi, tutti quei pazienti che soffrono di parodontite presentano un livello di rischio notevolmente maggiore di affrontare delle problematiche a livello cardiovascolare, come ad esempio l’ictus, per non parlare dell’infarto oppure dell’endocardite.

Un altro aspetto molto interessante, che è stato approfondito da un gran numero di ricerche, ma che nello specifico è stato preso in considerazione da parte di uno studio che è stato portato a termine congiuntamente tra l’Università di Harvard e la Brown University.

I gruppi di ricercatori che hanno collaborato in questo importante studio accademico, hanno tenuto in considerazione un campione composto da ben 800 persone adulte originarie di varie zone dell’Europa. Ebbene, il team di lavoro ha svelato come, in presenza di determinate situazioni, gli anticorpi dei batteri orali sono in grado di diventare un vero e proprio segnale di carattere predittivo rispetto al pericolo che possa svilupparsi un tumore al pancreas, ovvero una delle patologie con il maggior grado di letalità a tutti gli effetti.