In Cina è stato scoperto un nuovo virus che potrebbe diventare pandemico. Si tratta di un virus simile a quello dell’influenza H1N1 che già nel 2009 aveva causato il diffondersi di un epidemia. Adesso è stato trovato nei maiali. Questo virus avrebbe imparato anche ad infettare l’uomo.

Il progetto di sorveglianza sulle epidemie

Il nuovo virus è stato scoperto nell’ambito di un progetto di sorveglianza che già da anni è stato portato avanti per riuscire a capire quali eventuali virus siano capaci di provocare pandemie. Il progetto è molto importante, perché si occupa di rintracciare eventuali minacce per la salute a livello mondiale, come sta succedendo per esempio per quanto riguarda la pandemia di coronavirus.

Nel frattempo, proprio a proposito della pandemia di Covid 19, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha deciso di inviare in Cina un team di esperti che ha il compito di spiegare quali siano state le origini di questa pandemia che stiamo affrontando a livello globale.

La prevenzione contro il nuovo virus scoperto

Come hanno dichiarato anche gli esperti italiani, è stato molto importante poter rintracciare questa potenziale minaccia per la salute globale. Infatti per esempio si potrebbero già avviare i lavori per mettere a punto con largo anticipo un vaccino, per averlo pronto nel caso in cui il virus trovato nei maiali si dovesse espandere.

Precisano comunque gli esperti che non si tratta ancora di un pericolo, perché il virus sa colpire l’uomo, ma non ha compiuto il passo ulteriore di trasmettersi da uomo a uomo. Sono stati riscontrati anticorpi specifici nel 10% di un campione composto da circa 300 persone, soprattutto soggetti impegnati negli allevamenti dei maiali.