L’atto di stare seduti sembra del tutto innocente. È un atto naturale come respirare, stare in piedi o sbattere le palpebre. Qualcosa a cui quasi nessuno dovrebbe pensare quando si tratta della propria salute.

Ma studi recenti hanno dimostrato che molto tempo trascorso seduti può essere un rischio per la salute, specialmente per il cuore.

Lo studio dice che stare seduti potrebbe fare male

Secondo un nuovo studio pubblicato sul Journal of American Heart Association, sedersi al lavoro potrebbe non fare così male alla salute e alla longevità come sedersi e guardare la televisione nel tempo libero.

L’esperimento, che ha coinvolto circa 3.600 adulti, ha rivelato la quantità di tempo che hanno trascorso seduti al lavoro, guardando la televisione ed esercitandosi durante l’anno precedente. Hanno anche fornito dati su dati demografici, stile di vita e storia medica. Per otto anni, gli scienziati hanno supervisionato la salute degli intervistati, durante i quali 129 hanno avuto un problema cardiovascolare e 205 sono morti.

Gli scienziati hanno scoperto che un aumentato rischio di morte e malattie cardiache non era correlato al fatto di essere “spesso o sempre” seduti durante le ore di lavoro. Ma per coloro che stavano seduti durante la maggior parte del loro tempo libero, come guardare quattro o più ore di televisione al giorno, c’era un rischio del 50% maggiore di problemi cardiaci e morte rispetto a quelli che lo facevano solo due ore o meno.

Tutto dipende dal modo in cui ci sediamo

Il modo in cui le persone si siedono quando sono a casa a guardare la TV rispetto al lavoro influenza dunque la loro salute, secondo gli scienziati. Questo poiché le persone erano spesso incollate al divano nel primo, mentre di solito si prendevano una pausa di tanto in tanto nel secondo caso .

I risultati dello studio mostrano che più esercizio fisico e stare quanto meno seduti possibili si rivela sempre un’ottima tattica. Tuttavia questa nuova scoperta può offrire un po’ di sollievo agli impiegati che rimpiangono l’attività fisica al di fuori dell’ufficio, dovendo stare troppo seduti.