Quella del torcicollo acuto è una condizione molto dolorosa che può provocare fastidi intensi associati a condizioni di dolore da parte del paziente. Generalmente si parla di torcicollo quando si intende una inclinazione sbagliata ed involontaria della testa sul collo, che causa una sintomatologia specifica e palese. In virtù di una rotazione imperfetta o brusca del collo, si presentano diversi tipi di torcicollo e, di conseguenza agli stessi, sono diversi i rimedi da adottare.

Che cos’è il torcicollo acuto e quanti tipi ne esistono

In medicina, quando si parla di torcicollo, si indica un’inclinazione imperfetta della testa sul collo, che avviene in modo anomalo e involontario. In altre parole, quindi, si può pensare al torcicollo come un blocco acuto del collo che avviene a seguito di una rotazione brusca e improvvisa del rachide cervicale, provocando un dolore acuto e persistente. Esistono, in virtù di cause differenti, tanti tipi di torcicollo:

  • Torcicollo muscolare (o osteoarticolare), che si presenta a seguito di traumi, colpi di freddo, tubercolosi, artrite, artrosi, reumatismi o infezioni virali;
  • Torcicollo sintomatico, che deriva da condizioni ben più gravi, come febbre convulsiva, emicrania, strabismo, affezioni tiroidee, otite, nevralgie o paralisi;
  • Torcicollo congenito, che viene generato da malattie malformative che si verificano nel tratto intrauterino.

Sintomi e manifestazioni del torcicollo

Qualunque siano le tipologie del torcicollo, esso si presenta attraverso sintomi e manifestazioni piuttosto palesi che rendono abbastanza semplice capire quale sia la condizione che si prova. Il torcicollo si presenta attraverso un dolore acuto del collo, un’impossibilità di ruotare la testa in modo corretto e un fastidio latente e persistente per molto tempo.

Rimedi e trattamenti per il torcicollo

Generalmente, il torcicollo presenta manifestazioni di dolore o fastidi soltanto per poche ore, soprattutto se a seguito di movimenti involontari e bruschi della testa che avvengono durante il sonno; in questo caso, quindi, basterà aspettare che i dolori stessi diminuiscano prima di sparire del tutto.

Nel caso in cui, invece, il torcicollo si presenti per più tempo, è bene effettuare accertamenti diagnostici per scongiurare il rischio di lesioni gravi o traumi di diverso tipo. Generalmente, per effettuare una diagnosi corretta è consigliata una radiografia. Per trattare il torcicollo è necessario agire sulla causa del dolore, attraverso l’utilizzo di miorilassanti o analgesici, che offrono sollievo nella zona interessata. Nei casi più gravi, invece, è consigliato un trattamento ortopedico.