Una volta (ma anche in tempi attuali) si diceva che una mela al giorno toglie il medico di torno. Anche se il consumo di frutta deve essere adeguato alle necessità del nostro organismo, per favorire il nostro benessere, senza dubbio questo frutto contiene tantissime vitamine, oltre che numerosi nutrienti. Insomma, è proprio vero che mangiare delle mele regolarmente può essere molto utile per la nostra salute.

I benefici che questi frutti sono in grado di apportare sono numerosi: le mele sono ricche di sali minerali e di tanti nutrienti. Delle sostanze che sono capaci di rafforzare il sistema immunitario e di aiutarci nel potenziamento delle difese del nostro corpo.

Specialmente nel periodo invernale, quando il nostro organismo ha a che fare con i piccoli malanni stagionali, è essenziale potenziare il nostro benessere. Una mela al giorno potrebbe essere proprio ciò che fa al caso nostro, per diversi motivi. Vediamo alcuni benefici di una mela al giorno, che possono offrire questi frutti per la nostra salute.

Le mele favoriscono la perdita di peso

Una mela al giorno potrebbe essere un rimedio utile per aiutarci a perdere peso. Si tratta di prodotti della natura molto buoni e salutari, che, in sostituzione di alimenti dolci e zuccherati, possono essere d’aiuto per favorire la perdita di peso.

Le mele possono aiutarci ad assumere una quantità inferiore di calorie, riducendo proprio il numero delle calorie assunte quotidianamente. Ottime per uno spuntino, aiutano con il loro potere saziante a mangiare di meno altri cibi che avrebbero l’effetto di farci ingrassare.

Aiutano a prevenire il colesterolo

Un altro aspetto positivo delle mele è rappresentato dal fatto che aiutano nella prevenzione del colesterolo. Tutto questo avviene grazie alle fibre, che sono davvero fondamentali per garantirci la possibilità di portare avanti una dieta sana e perfettamente equilibrata.

Le mele aiutano a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo cattivo e permettono di agire con un’azione di prevenzione nei confronti delle patologie di carattere cardiovascolare. Agiscono perfettamente aiutando nella prevenzione dell’obesità e del diabete.

Secondo alcuni recenti studi, una mela al giorno riuscirebbe a soddisfare il fabbisogno di fibre richiesto da una dieta comune, che corrisponde più o meno a 4,4 grammi ogni giorno.

Le mele per favorire la prevenzione dell’asma

Altra caratteristica essenziale delle mele è il fatto che riescono a prevenire l’insorgenza dell’asma. L’inquinamento nelle città è sempre un fattore da non trascurare e sempre più persone finiscono con il soffrire di questa patologia a carico del sistema respiratorio.

Le mele, secondo quanto spiegano le ricerche scientifiche, metterebbero a disposizione di chi le consuma degli elementi nutritivi fondamentali per preservare nel migliore dei modi la salute dei polmoni e dell’apparato respiratorio in generale, garantendo ottimi benefici dal punto di vista del benessere.

Hanno delle ottime proprietà antiossidanti

Portare avanti una dieta sana significa prevenire l’invecchiamento, controllando una parte di questo processo, che è comunque qualcosa di naturale. Con le mele possiamo controllare proprio direttamente una parte del processo di invecchiamento, perché, attraverso il consumo di questi frutti, riusciamo ad agire nell’azione di contrasto nei confronti dei radicali liberi.

Proprio i radicali liberi, che sono i responsabili dell’invecchiamento delle cellule, possono essere contrastati consumando con regolarità questi frutti ottimi dal punto di vista delle proprietà antiossidanti che possiedono.

Gli studiosi da sempre mettono in evidenza nelle loro ricerche alcune possibilità che abbiamo per contrastare il processo di invecchiamento. Una di queste possibilità è proprio quella che riguarda l’azione della fisetina, una sostanza che si trova nelle mele, ma anche in altri frutti, come le fragole e i kiwi.

Secondo quanto osservano alcune recenti ricerche, somministrare la fisetina sarebbe un ottimo modo per aumentare la durata della vita degli individui, con una precisa azione anti-invecchiamento.

Le mele aiutano contro diarrea e stipsi

Altro effetto positivo delle mele è il fatto che riescono a combattere sia la diarrea che la stipsi. Le fibre in tutti i casi costituiscono un valido alleato per il benessere dell’intestino, perché sono capaci di intervenire positivamente riducendo delle possibili alterazioni del microbiota.

Gli esperti spiegano che proprio le mele sono in grado di combattere eventuali situazioni di diarrea o di stipsi. Se vengono mangiate cotte, infatti, hanno un effetto lassativo e proteggono dalla presenza di emorroidi. Consumate crude, senza la buccia, hanno un’azione astringente e possono essere molto utili in presenza di diarrea, anche quando questa si presenta di frequente.

Aiutano a sbiancare i denti

Passiamo poi ad analizzare un altro effetto benefico delle mele: una mela al giorno aiuta con un effetto smacchiante nei confronti dei denti. Inoltre, grazie alla presenza dell’acido malico, che si configura come un disinfettante naturale, è possibile proteggere le gengive dall’insorgenza di irritazioni, oltre che rendere i denti di un perfetto colore bianco.

Come mangiare le mele

Non dobbiamo trascurare in ogni caso il modo in cui consumiamo le mele. Si tratta di frutti che contengono fibre insolubili e sostanze antiossidanti, ma nella maggior parte dei casi queste sostanze sono contenute nella buccia del frutto.

A volte le persone tendono proprio a togliere la buccia delle mele, non considerando che, per usufruire dei benefici che questi frutti riescono a fornire, sarebbe opportuno consumare anche la buccia. Per mangiare le mele bisognerebbe lavare accuratamente i frutti sotto l’acqua corrente oppure sciacquarli in acqua con bicarbonato, all’interno di una bacinella, per togliere eventuali residui di pesticidi che potrebbero essere presenti.

La varietà di scelta delle mele è molto ampia e ognuno di noi può scegliere tra migliaia di prodotti diversi, che presentano delle caratteristiche differenti, anche in termini di composizione chimica e di valori dal punto di vista energetico. Le varietà hanno delle peculiarità diverse anche in relazione al colore, alla conservazione e alla consistenza.

Tra le mele più conosciute possiamo trovare, ad esempio, le Golden Delicious (buccia gialla), le Red Delicious (buccia rossa), ma anche le Granny Smith (con buccia verde) o la Fuji (con buccia rosata e striature giallo-verdi). Infine possiamo citare le mele Pink Lady, che presentano una buccia con sfumature rosate e una polpa molto gustosa, dal sapore un po’ acidulo. Queste ultime possono essere consumate sia cotte che crude.