Nella fase 2 è stata prevista anche la riapertura degli stabilimenti balneari per consentire le vacanze al mare. Tuttavia le autorità non hanno dimenticato quanto sia importante rispettare alcune regole per garantire la sicurezza contro gli assembramenti e quindi per evitare la diffusione dei contagi.

Quali sono le regole da rispettare in spiaggia

Alle regole ha lavorato un gruppo dell’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione anche con il Ministero della Salute. Sono state definite così delle modalità molto importanti di operatività che si caratterizzano come regole da rispettare sia da parte dei bagnanti sia da parte dei gestori degli stabilimenti.

Gli esperti infatti hanno specificato a questo proposito che è importante regolamentare gli accessi e gli spostamenti sulle spiagge, che dovranno seguire dei percorsi dedicati.

Le attrezzature per la permanenza sulla spiaggia, come per esempio gli ombrelloni, devono essere opportunamente distanziate di almeno un metro. Gli esperti stabiliscono anche di controllare quando sia possibile la temperatura corporea dei bagnanti e del personale che lavora negli stabilimenti.

Le prenotazioni online per andare al mare

Il turismo balneare ha sempre rappresentato un punto molto importante per l’economia del nostro Paese. È chiaro però che tutto ciò presuppone anche un rischio, specialmente quando le spiagge attrezzate siano di libero accesso.

Ecco perché le regole stabilite dall’Istituto Superiore di Sanità sono importanti anche per evitare che si creino ulteriori problemi proprio in tempo di epidemia. Tra le regole indicate c’è anche l’obbligo di prenotare online l’accesso agli stabilimenti per la distribuzione in fasce orarie diverse. I gestori hanno anche l’obbligo di mantenere l’elenco delle presenze per un periodo di almeno 14 giorni.