Ci sono state diverse polemiche in queste ultime settimane in merito a possibili ritardi nella campagna del vaccino anti Covid in Italia. Nonostante questo, però, già in alcune regioni è partita la seconda fase delle vaccinazioni, che include la possibilità della somministrazione del vaccino agli over 80. Tra le prime regioni a partire ci sono il Trentino Alto Adige e il Lazio. Scopriamo quindi qual è il calendario delle date per le varie regioni italiane.

Al via le prenotazioni nel Lazio

Da lunedì 1 febbraio nella regione Lazio si possono effettuare le prenotazioni per le persone che hanno più di 80 anni di età. Per effettuare questa procedura bisogna andare sul sito della Regione e scegliere la data e la fascia oraria che si preferiscono per la somministrazione del vaccino. È sufficiente il codice fiscale per la prenotazione del vaccino, una fase che inizierà dall’8 febbraio.

La situazione nelle altre regioni

Per quanto riguarda le altre regioni, la Valle d’Aosta inizierà l’8 febbraio, il Piemonte dovrebbe iniziare sabato 6 febbraio (ma ancora ci sono delle incertezze). La Liguria partirà dal 12 febbraio, il Veneto dal 15 febbraio. Il Friuli Venezia Giulia inizierà questa fase delle vaccinazioni dalla seconda metà del mese appena iniziato.

La situazione nelle altre regioni è molto varia. In Lombardia si dovrà aspettare il 25 o il 26 marzo. In Emilia Romagna la seconda fase potrebbe partire a marzo. Non è stata stabilita una data precisa nemmeno in Toscana, nelle Marche e in Molise. In Abruzzo si dovrebbe iniziare alla metà del mese di febbraio e in Umbria invece si dovrebbe partire dopo l’8 febbraio.

In Campania sono state avviate le prenotazioni per la seconda fase, il cui inizio è previsto tra il 10 e il 15 febbraio. Non si ha una data precisa per la Basilicata e nemmeno per Calabria e Puglia. In Sicilia il tutto dovrebbe iniziare alla fine del mese di febbraio, mentre in Sardegna si dovrebbe partire a metà marzo.