Il vaccino contro il coronavirus promette bene. Stiamo parlando di quello che sta seguendo una fase di sperimentazione negli Stati Uniti. La società di biotecnologia che si sta occupando di sperimentare questo vaccino ha infatti messo in evidenza che i risultati della fase 1 della sperimentazione si sono rivelati un successo e sono stati molto positivi.

Quali sono stati i risultati della sperimentazione della prima fase del vaccino

Fino ad ora negli Stati Uniti è stata sperimentata soltanto la fase 1 dei test clinici. I ricercatori che si sono occupati di constatare i risultati che sono stati conseguiti hanno dichiarato che le persone che sono state sottoposte ai test hanno sviluppato anticorpi in un modo molto simile a quelli che hanno sviluppato i pazienti che sono guariti dall’infezione di Covid 19.

Inoltre è stato dimostrato che il vaccino in questione può essere considerato sicuro e ben tollerato, visto che i pazienti che hanno partecipato alla sperimentazione non hanno riportato effetti collaterali gravi, tali da poter pensare che il vaccino non possa essere considerato efficace.

Quali saranno le altre fasi della sperimentazione

Il vaccino contro il coronavirus che si sta sperimentando negli Stati Uniti prevede un’immunizzazione negli individui utilizzando una base di RNA che va a colpire direttamente la proteina cosiddetta Spike del coronavirus.

Nonostante i primi risultati siano stati molto positivi, gli esperti comunque ritengono che bisogna procedere con altre fasi della sperimentazione. Infatti i dati riscontrati non possono essere considerati definitivi, anche perché hanno coinvolto soltanto un gruppo ristretto di persone.