Sembra che la morte dovuta alla peste non sia più un lontano ricordo. Negli Stati Uniti è arrivato l’allarme a seguito della morte di un signore anziano, residente nello Utah. L’uomo è deceduto a causa di un’infezione dovuta alla peste bubbonica. Si tratta dell’ultimo caso di una malattia che ha generato la morte di tre persone e il contagio di undici persone ad aprile in Colorado, New Mexico, Arizona, Georgia, California e Oregon.

La paura più grande è che si tratti solo dei primi segni che stanno ad indicare l’inizio di una vera e propria epidemia. L’ultima vittima aveva preso la peste verso i primi giorni di agosto. Charla Haley, dipartimento statale per la salute, ha dichiarato che nei confronti della patologia è stata aperta un’inchiesta per saperne di più sulle sue origini. Non è stata diffusa l’identità dell’uomo contagiato, ma sappiamo che aveva trascorso del tempo in alcune zone rurali. Le altre vittime avevano 16, 52 e 79 anni.