Esistono dei broncodilatatori naturali che sono dei prodotti in grado di avere un’azione benefica in generale sul sistema della respirazione. In generale vengono utilizzati per trattare i piccoli disturbi respiratori e possono essere considerati anche degli ottimi rimedi naturali in caso di raffreddore che comporta la congestione nasale.

Naturalmente per quanto riguarda patologie più serie che coinvolgono il sistema respiratorio è invece molto importante rivolgersi al parere di un medico, che, dopo aver effettuato una giusta diagnosi, può decidere gli interventi da attuare.

Quindi i broncodilatatori naturali che ti suggeriamo non vanno utilizzati in caso di gravi patologie, ma soltanto quando ci sono dei modesti fastidi che coinvolgono la respirazione. Ma di quali si tratta? Vediamo quali sono i migliori broncodilatatori naturali che vengono utilizzati per combattere i disturbi della respirazione.

Quali sono i migliori broncodilatatori naturali

Ci sono vari prodotti che comunemente troviamo nelle nostre dispense, che ci possono mettere nelle condizioni di aiutare la respirazione e di alleviare certi disturbi connessi alla costipazione nasale in caso di raffreddore.

Innanzitutto possiamo citare, fra questi broncodilatatori, il succo di limone. Esso è fondamentale per ripulire l’apparato respiratorio e per ridurre l’accumulo del muco nei bronchi. Lo stesso si può dire per il miele, che ha delle importanti proprietà espettoranti ed antinfiammatorie.

Le stesse proprietà sono applicabili anche per quanto riguarda l’azione del rosmarino, per esempio assunto sotto forma di infuso. Fra i migliori broncodilatatori naturali possiamo annoverare anche lo zenzero. Infatti questa spezia contiene un enzima che impedisce la contrazione delle vie respiratorie. Aiuta quindi a dilatare i bronchi e a respirare meglio.

Ricordiamo poi l’azione molto importante della cipolla e dell’aglio. Quest’ultimo ortaggio in particolare ha delle spiccate proprietà antinfiammatorie, che possono aiutare in caso di infiammazione dell’apparato respiratorio.

La cipolla è benefica per la respirazione perché contiene un flavonoide in particolare che si chiama quercetina. Si tratta di una sostanza antiossidante che libera le vie respiratorie. Molto importante anche l’azione della menta, che ha proprietà decongestionanti, e poi quella della curcuma e del tè verde.

La curcuma ha proprietà espettoranti e antinfiammatorie. Il tè verde invece agisce in maniera benefica sulla respirazione perché contiene una sostanza che si chiama teofilina. Essa ha delle proprietà vasodilatatrici e quindi consente di rilassare i muscoli dell’apparato respiratorio.

I broncodilatatori naturali servono davvero?

Alcuni si chiedono se i broncodilatatori naturali funzionano veramente. In generale non possiamo rispondere in maniera dettagliata a questo riguardo. Infatti questi prodotti di cui abbiamo parlato possono avere effetti differenti sulle persone.

Mentre in alcuni casi si rivelano davvero ottimi e sono fondamentalmente d’aiuto, in altri casi, su altre persone, possono non ottenere l’effetto desiderato.

È molto importante non sottovalutare mai i problemi di respirazione e i problemi di salute in generale, specialmente quelli connessi all’apparato respiratorio. Infatti possono essere dei segnali molto importanti che l’organismo ci invia e ai quali dobbiamo rivolgere la nostra attenzione.

In caso non si trattasse di lievi problemi di respirazione oppure se i disturbi continuano a persistere a lungo, dobbiamo sempre consultare il nostro medico di fiducia.

Come assumere i broncodilatatori naturali

Abbiamo parlato di prodotti che troviamo comunemente e che si possono acquistare anche al supermercato, che agiscono proprio come sostanze broncodilatatori naturali. Ma in realtà qual è la forma migliore per assumerli e per facilitare la realizzazione di un effetto antinfiammatorio a vantaggio dell’apparato respiratorio? Vediamo caso per caso.

Lo zenzero per esempio lo puoi utilizzare sotto forma di radice da mettere nelle tisane. In genere è sufficiente mezzo centimetro di radice in ogni tazza.

Il succo di limone si può prendere in aggiunta al miele, mettendone qualche goccia e poi assumendo il tutto per via orale. Il rosmarino andrebbe usato soprattutto sotto forma di olio essenziale. Lo puoi usare sia per fare i suffumigi sia come profumatore per ambienti, per ottenere un effetto balsamico.

La cipolla e l’aglio sono adatti per le tisane e i decotti. L’aglio lo puoi assumere anche insieme al miele, mentre la curcuma può essere messa a pizzichi nelle bevande calde. Anche la menta si può sfruttare per le sue proprietà decongestionanti, da mettere nelle tisane e nei decotti.

Il miele può essere utilizzato in tutte le bevande. Per esempio una buona idea sarebbe quella di utilizzarlo al posto dello zucchero, per dolcificare anche le tisane o i decotti.

I broncodilatatori per la prevenzione dei disturbi respiratori

Questi prodotti naturali, i broncodilatatori green, di cui abbiamo parlato, possono essere utilizzati non soltanto al momento del bisogno, per rimediare ai piccoli disturbi di respirazione in corso.

Sono infatti ottimi anche per fare una buona prevenzione. In generale la prevenzione è proprio l’elemento su cui si punta per evitare l’insorgenza di vari problemi di salute. Ecco perché in questo caso si consiglia di condurre uno stile di vita sano e un’alimentazione equilibrata.

Per esempio sarebbe importante smettere di fumare per ridurre l’aggravarsi di problemi respiratori, e sarebbe opportuno evitare anche il contatto ripetuto con agenti inquinanti, polvere e tutti quegli elementi tipici dello smog che potrebbero provocare irritazione bronchiale.

Inoltre ti consigliamo di praticare con regolarità sport e attività fisica, perché l’esercizio fisico è molto importante per eliminare le tossine e per aiutare la respirazione.