Calorie delle lenticchie: valori nutrizionali, benefici, controindicazioni

calorie lenticchie

A quanto ammontano le calorie delle lenticchie? In questo articolo risponderemo a questa domanda, tenendo conto in maniera precisa dei benefici che questi prodotti naturali riescono ad apportare al nostro organismo.

Sono in grado, grazie alla presenza delle fibre in grande quantità, di contrastare la stipsi, riescono a rafforzare i muscoli per la loro quantità di proteine che contengono, sono capaci di ridurre il colesterolo e i trigliceridi, con un’azione molto importante per il nostro organismo.

Ma non sono solo questi i benefici delle lenticchie. Le lenticchie quante calorie hanno? Scopriamone di più proprio sulle calorie delle lenticchie e sui motivi per i quali questi legumi fanno bene al nostro organismo.

Cosa sono le lenticchie

Prima di analizzare le informazioni sulle calorie delle lenticchie, scopriamo maggiori dettagli su cosa sono questi legumi. Abbiamo, infatti, a disposizione diverse tipologie di lenticchie, che hanno ottimi valori nutrizionali.

Sono dei legumi pieni di proprietà benefiche, che possono essere consumati anche da coloro che praticano spesso attività sportiva. Stiamo parlando di elementi che fanno parte della famiglia delle leguminose, i semi della pianta Lens esculenta.

Esistono, come abbiamo già accennato, diversi tipi di lenticchie, che si differenziano per il colore e per le dimensioni. Ad esempio ci sono le lenticchie verdi, quelle rosse, quelle gialle (queste ultime con dimensioni generalmente più grandi), quelle marrone scuro, che di solito sono già lessate. Ma le lenticchie sono caloriche? Scopriamone di più.

Valori nutrizionali

Anche se possono esserci dei cambiamenti relativi al sapore da un tipo di lenticchie ad un altro, dobbiamo comunque notare che sostanzialmente i valori nutrizionali non cambiano in base alla tipologia di questi legumi che prendiamo in considerazione.

Per quanto riguarda i valori nutrizionali delle lenticchie, tenendo conto di 100 grammi di lenticchie, possiamo riscontrare 51,1 grammi di carboidrati, 22,7 grammi di proteine, 11,2 grammi di acqua, 1 grammo di lipidi, 13,8 grammi di fibre.

Sono inoltre presenti diversi sali minerali, come il potassio, il calcio, il ferro, il fosforo e il magnesio. Inoltre troviamo nelle lenticchie vitamina A, vitamine del gruppo B e la vitamina C.

La presenza di numerosi sali minerali rende questi legumi davvero interessanti dal punto di vista nutrizionale e per quanto riguarda gli effetti benefici che sono in grado di apportare all’organismo. Pensiamo ad esempio proprio al fosforo, al magnesio o al potassio, degli elementi importanti per la nostra salute.

Lenticchie: calorie

Qual è il rapporto lenticchie – calorie? Andiamo adesso ad analizzare proprio la quantità di kcal delle lenticchie. Proprio in relazione alle calorie delle lenticchie bisogna osservare che 100 grammi di questi legumi apportano una quantità di calorie corrispondente a circa 291. Ecco quindi quante calorie hanno le lenticchie.

Le lenticchie fanno ingrassare?

Le lenticchie fanno ingrassare, quindi? Questi legumi possono essere inseriti all’interno di una dieta per perdere peso. Secondo i nutrizionisti, infatti, il consumo di lenticchie consente di controllare il peso corporeo, considerando il fatto che favoriscono il raggiungimento di un senso di sazietà, grazie alle fibre insolubili e alle proteine.

Ovviamente, per raggiungere questi benefici, è opportuno evitare di assumere lenticchie in grandi quantità, limitandosi ad una porzione di 30 grammi, nel caso delle lenticchie secche, o di 150 grammi, nel caso di legumi freschi oppure surgelati.

Proprietà e benefici

Abbiamo visto, quindi, nello specifico a quanto ammontano le calorie delle lenticchie. Sono, come abbiamo avuto occasione di specificare, degli alimenti molto nutrienti, considerando anche il fatto che contengono una buona quantità di fibre e di sali minerali. Per questo le lenticchie risultano davvero utili in molte occasioni. Andiamo, quindi, ad analizzare le proprietà e i benefici delle lenticchie.

Aiutano a combattere la stitichezza

Le lenticchie, proprio per la loro presenza di fibre insolubili, sono molto utili perché contrastano la stitichezza. Si tratta di fibre non digeribili che stimolano l’evacuazione delle feci. Proprio per questa ragione le lenticchie sono, insieme ad altri legumi, consigliate per chi vuole introdurre nella dieta settimanale degli alimenti capaci di contrastare la stitichezza.

Favoriscono la riduzione dell’anemia

Questi legumi di cui stiamo parlando hanno delle ottime quantità di ferro. Proprio per questo motivo rappresentano una fonte vegetale consigliata nel caso di anemia. Questo non vuol dire, comunque, che si possano escludere le fonti animali che forniscono questo minerale.

Infatti le lenticchie possiedono anche un alto contenuto di calcio, come accade anche in altri prodotti naturali, come gli spinaci. Il calcio inibisce l’assorbimento del ferro e quindi non si dovrebbe trascurare di assumere altri alimenti adeguati.

Fanno aumentare la massa muscolare

Altro motivo per consumare le lenticchie è quello che riguarda la presenza di proteine. Si tratta di un alimento molto utile per chi vuole aumentare la massa muscolare con uno specifico apporto di proteine attraverso l’alimentazione, evitando allo stesso tempo un incremento della massa grassa.

Permettono di ridurre il colesterolo

Le fibre contenute in questi legumi consentono di ridurre il processo di assorbimento del colesterolo. Si tratta di prodotti naturali che contengono anche omega 3, dei grassi che hanno la funzione di aumentare il colesterolo buono.

Proteggono la pelle

Ricordiamo poi un’altra importante proprietà delle lenticchie. Queste ultime sono molto interessanti perché contengono vitamina C, un vero e proprio antiossidante capace di proteggere la pelle dallo stress ossidativo. Inoltre la vitamina C favorisce la produzione di collagene.

Proprio per questo motivo i legumi di cui stiamo parlando rendono un’azione molto importante nella bellezza dei capelli e delle unghie, anche perché hanno in ottime quantità proteine e sali minerali utili.

Consentono di ridurre la pressione del sangue

Infine possiamo citare un’altra proprietà molto importante delle lenticchie, che contengono potassio, un minerale che permette di tenere sotto controllo la pressione del sangue. Proprio il potassio ha un ruolo importante, insieme a quello svolto dal sodio, per regolare il flusso sanguigno nell’organismo.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Le lenticchie rappresentano uno degli alimenti più nutrienti tra quelli che possiamo introdurre nella nostra dieta. Abbiamo visto le calorie di un piatto di lenticchie e le proprietà benefiche che permettono di ottenere. Ma ci sono anche delle controindicazioni e degli effetti collaterali da conoscere?

Dobbiamo considerare che il tegumento esterno di questi legumi è composto da fibre insolubili, che non sono digeribili e che in alcune situazioni potrebbero causare un’irritazione delle pareti dell’intestino, determinando disturbi come diarrea o stipsi, dolori addominali, meteorismo o acidità di stomaco.

È possibile comunque rimediare a questi effetti collaterali delle lenticchie, ad esempio assumendo delle tisane alla menta.

Ricordiamo inoltre che non sono consigliate in persone che soffrono di colite o di irregolarità intestinale e sono sconsigliate, secondo alcuni studi, anche nel caso della presenza di calcoli renali.