La cellulite è un disturbo generativo che riguarda essenzialmente il tessuto adiposo sottocutaneo. Chiamato anche, in termini medici, pannicolopatia edematofibrosclerotica, esso si presenta attraverso il classico effetto della pelle “a buccia d’arancia”. Per capire al meglio che cosa sia questo disturbo che colpisce principalmente le donne, è bene evidenziare che cosa sia il pannicolo adiposo e quali le cause che determinano questo disturbo degenerativo.

Quali sono le cause della cellulite

Il pannicolo adiposo è uno strato di tessuto adiposo che si trova sotto la cute. Esso è costituito da lobuli di tessuto adiposo e svolge la funzione di protezione da traumi meccanici, isolante termico, deposito di materiale nutritizio e scorrimento della cute nei piani sottostanti.

L’impalcatura di sostegno dello strato di tessuto adiposo è costituita, essenzialmente, da collagene e tessuto reticolare unite a un microcircolo, che costituisce la vascolarizzazione del tessuto stesso. Generalmente, la cellulite è determinata, date queste considerazioni sul tessuto adiposo, a cause di origine ormonale e vascolare: in alcuni soggetti più che in altri, soprattutto a fattori di diverso tipo, la cellulite può presentarsi in uno stato di deterioramento maggiore, o con un peggioramento più marcato.

Rimedi naturali per contrastare la cellulite

Per contrastare la cellulite sono tantissimi i metodi che possono essere adottati, più o meno sofisticati. Tra i metodi medici, quelli che richiedono l’utilizzo di farmaci o altri interventi, ci sono anche rimedi naturali e fai da te che possono contrastare la cellulite, ricordandosi del fatto che eliminarla totalmente non è possibile in nessun modo, soprattutto con l’avanzare dell’età e dell’invecchiamento dei tessuti.

Tra i metodi naturali da utilizzare ci sono, tra tutti, l’alimentazione sana e una regolare attività fisica: l’attività da scegliere è quella di lunga durata e più intensa, come la camminata veloce, lo step o il ciclismo. Questi esercizi servono a tenere attiva la circolazione sanguigna, la cui assenza è la principale causa di comparsa e deterioramento della cellulite.

Agli esercizi fisici generici, che servono a tenere attiva la circolazione, ci sono anche quelli specifici che servono a tenere allenate diverse zone del corpo, come glutei, cosce e gambe. Quanto alla dieta da adottare, inoltre, oltre che ai consigli pratici ci sono alcuni alimenti che è bene assumere per le loro proprietà specifiche. Tra questi:

  • vegetali;
  • fibre;
  • acqua, almeno un litro e mezzo da bere ogni giorno;
  • sale, da assumere in quantità mai eccessive.

Altamente sconsigliati, inoltre, sono gli alcolici, cibi ricchi di grassi e caffè (mai più di uno al giorno). L’approccio da avere di fronte al disturbo è quello della serenità e della tranquillità: avere fretta e ossessione nell’eliminare la cellulite è sbagliato, così come considerarla una malattia. Pertanto, sono semplici gli accorgimenti da adottare per contrastarla al meglio e senza patemi.