Sono stati acquisiti i dati relativi ad una nuova analisi che riguarda il vaccino Pfizer. Il nuovo studio ha dimostrato che questo vaccino avrebbe un’efficacia del 91,3% fino a 6 mesi dopo la somministrazione della seconda dose. Quindi il vaccino Pfizer sarebbe molto efficace nel prevenire l’infezione da Covid 19, secondo la ricerca che è stata condotta su più di 46.000 partecipanti.

Le dichiarazioni degli esperti sull’efficacia del vaccino Pfizer

Gli esperti fanno sapere, sull’efficacia del vaccino Pfizer, che c’è un grado di fiducia in più, proprio perché l’efficacia del vaccino è stata osservata da 7 giorni fino a 6 mesi, anche contro la variante detta sudafricana.

Inoltre hanno fatto sapere che il vaccino in questione è risultato piuttosto sicuro, considerando i risultati a lungo termine che sono stati ottenuti. Il vaccino Pfizer, quindi, con l’arrivo dei primi risultati clinici, potrebbe proteggere dalle diverse varianti del coronavirus in circolazione. Secondo gli esperti potrebbe essere davvero significativo per raggiungere l’immunità di gregge.

Il vaccino anti Covid di Pfizer anche contro la variante sudafricana

L’analisi è molto importante proprio nel senso dell’efficacia del vaccino contro la variante sudafricana. Infatti è stato studiato anche in Sudafrica, dove questa variante particolarmente temuta è prevalente.

Il prodotto in questione potrebbe agire inducendo una risposta degli anticorpi che avrebbe il fine di neutralizzare anche la variante di virus presente in Sudafrica.

La risposta da parte degli anticorpi sarebbe di tipo “robusto”, indicando l’efficacia del vaccino in maniera sostanziale. Il vicepresidente di Pfizer ha spiegato come per realizzarne una dose siano necessarie 280 componenti che provengono da più di 19 Paesi.