Il pane di segale fa ingrassare? Si tratta di un pane fatto a base di una farina di un cereale molto antico. La segale è un cereale che risale, in termini di origini, a 3000 anni fa. Ha un caratteristico colore piuttosto scuro e anche il pane che ne deriva ha questa colorazione tipica.

Soprattutto nei Paesi del Nord Europa da tempo c’è l’abitudine di consumare quotidianamente questo tipo di cereale. Adesso, a partire da qualche anno, a poco a poco la segale è stata introdotta anche nell’alimentazione degli italiani, sempre più propensi a comprenderne e ad apprezzarne le proprietà specifiche.

Ma il pane di segale fa ingrassare? Cerchiamo di rispondere a questa domanda, analizzandone innanzitutto le calorie.

Le calorie del pane di segale

Mangiare pane di segale al posto del pane integrale non costituisce una grande differenza. Infatti le calorie del pane di segale rispetto a quelle che riesce ad apportare il pane integrale comportano soltanto una minima differenza.

Sicuramente, però, potrebbe essere differente mangiare il pane di segale invece del classico pane bianco. Per avere un’idea, possiamo dire che 100 grammi di pane di segale contengono circa 230 calorie. 100 grammi di pane bianco, invece, contengono circa 260 calorie.

Naturalmente non si tratta di una differenza abissale. Tuttavia, considerando che spesso il pane è un alimento che mangiamo con una certa frequenza, ricorrere al pane di segale invece che al pane bianco potrebbe essere importante, se si sta seguendo una dieta dimagrante, per non correre il rischio di assumere troppe calorie.

Le proprietà del pane di segale

Facendo il conto delle calorie, abbiamo cercato di capire se il pane di segale fa ingrassare. Comunque non è soltanto una questione di calorie, perché il pane realizzato con la lavorazione dell’antico cereale potrebbe essere introdotto in termini di consumo anche per le proprietà che lo caratterizzano.

È sicuramente un pane che fa sentire più sazi. Questo è dovuto al fatto che il pane di segale è ricco di fibre. Quindi garantisce un nutrimento più alto e, per riflesso, possiamo dire che tutto ciò si riflette anche sulla dieta dimagrante.

Se siamo più sazi, infatti, saremo portati a mangiare di meno quando ci sediamo a tavola per i pasti principali oppure quando ricorriamo al consumo di qualche altro cibo fra un pasto e l’altro.

Naturalmente le fibre fanno molto bene al nostro organismo e garantiscono per esempio la regolarità intestinale, quindi contribuiscono a combattere la stitichezza.

Inoltre, volendoci soffermare sempre sulle proprietà del pane di segale, possiamo dire che esso contiene anche molte altre sostanze, fra le quali per esempio ricordiamo la vitamina A, la vitamina E e le vitamine del gruppo B.

Molto importanti sono anche i sali minerali che la segale apporta al corpo: nello specifico calcio, ferro, fosforo, magnesio, zinco, potassio.

Il pane di segale fa ingrassare?

Ma non è soltanto quindi il caso di rispondere alla domanda se il pane di segale fa ingrassare, perché tutto consiste in maniera importante anche per quanto riguarda le proprietà di questo cereale e i benefici che ne possiamo ricavare in termini di salute.

In ogni caso, se vogliamo saperne di più sulle possibilità di inserire questo tipo di pane all’interno di una dieta ipocalorica, il cui principale obiettivo è quello di perdere peso, possiamo dire che più che altro si deve stare attenti alla quantità.

È meglio fare attenzione alle porzioni di pane di segale che mangiamo ed è opportuno non esagerare perché comunque non è un alimento ipocalorico a tutti gli effetti. D’altronde non possiamo ignorare che il pane di segale apporta anche dei carboidrati e degli zuccheri solubili.

Quando compriamo il pane di segale, inoltre, stiamo sempre attenti a ciò che viene riportato in etichetta, perché le indicazioni sull’etichetta ci possono aiutare ad orientarci a scegliere pani non prodotti industrialmente e così possiamo scegliere soprattutto i prodotti freschi, dove non corriamo il rischio di avere degli zuccheri aggiunti.